Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Mercantia - CERTALDO (FI) 14-18 LUGLIO 2010

MERCANTIA 2010
Luce Leggera

Idea poetica di Alessandro
Gigli

Con questa 23° edizione, il festival Mercantia si illumina di una nuova
luce, una luce leggera e antica come quella dell'arte di strada che io immagino essere
nata intorno ad un fuoco, quando l'uomo viveva ancora nelle caverne. In questi tempi
pesanti, con la gente alle prese con vari problemi, dove le utopie e la semplice
speranza del futuro vengono sostituite dal cinismo e dai falsi valori, noi vogliamo
lavorare sulla leggerezza, la luce e il sorriso.
Di questa leggerezza Italo Calvino ne
parla nelle sue lezioni americane, noi ci vogliamo riferire anche alla conoscenza e alla
spiritualità.

Da questi suggestioni iniziamo a costruire Mercantia 2010.
Il
primo obiettivo è incontrare il nostro graditissimo pubblico per le vie del borgo
medievale di Certaldo con la luce negli occhi, una luce gioiosa di chi ritrova nel cuore
una leggerezza dell'essere e una voglia di essere...
Il tema della luce sarà
trasversale a tutto ciò che è Mercantia, il teatro, l'artigianato, l'arte contemporanea, la
scenografia naturale del borgo.

La leggerezza ci guiderà anche nelle piccole
scelte, come i volumi delle amplificazioni, la cura e la gestione degli spazi che saranno
aperti al pubblico senza bisogno di segretezze.
Sarà introdotto un criterio di
programmazione per fasce orarie, così passeremo dall'esuberante kermesse, dove il
teatro itinerante, le parate, le street band saranno protagoniste, alla fascia più
protetta dove l'arte di strada diventa teatro, intensità e partecipazione.

Nella
logica del quarto teatro, i generi e i linguaggi programmati saranno dei più vari e come
sempre attraverso il circo, la giocoleria, la musica, i mimi e i fachiri, incontreremo altre
esperienze, altri linguaggi che si contamineranno con il nostro essere il più importante
festival italiano dell'arte di strada.
La strada, la gente, il lavore e il sorriso sono un
valore che difendiamo e che abbiamo esportato.

Mercantia, il salotto buono
dell'arte di strada, non è mai stato un festival riproducibile, sebbene abbia generato
centinaia di altre manifestazioni. Il segreto è nell'originalità della proposta complessiva
che si avvale di un borgo inimitabile, di un ricco artigianato artistico che con le
lavorazioni dal vivo diventa anch'esso spettacolo, delle sue luci, le installazioni di arte
contemporanea, le mostre, i musei, la collaborazione decennale con l'Accademia di
Belle Arti di Firenze.

Tutti questi segni contribuiscono in maniera sinergica e
armoniosa a creare quell'unico evento globale che è Mercantia.
Questa è
l'originalità che ci ha spinto a creare, da alcuni anni, un nuovo manifesto teatrale, così
come avevamo già fatto nelle primissime edizioni del festival con il Manifesto del teatro
da quattro soldi…

L'originalità e la progettualità verso questa 23° edizione
saranno concentrate nel perfezionare ancora di più l'osmosi tra il teatro, l'architettura
del borgo, l'arte, l'artigianato, le luci, il pubblico e la percezione di Mercantia come
unico grande spettacolo.
L'intensità e la ricercatezza che ci contraddistinguono,
trovano a Certaldo un'intesa con la Kermesse.
DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com