Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Gli affreschi di Duccio di Monteriggioni per la Festa della Toscana

Calendario ricco di appuntamenti quello di Monteriggioni per le celebrazioni della Festa della Toscana. «Il 30 novembre – ricorda l’assessore Loretta Lanzoni – ricorre la Festa della Toscana, appuntamento fisso ormai da alcuni anni e che anche Monteriggioni ha voluto ricordare con eventi che avranno luogo proprio nel giorno del 30 novembre». Il programma prevede sia iniziative di tipo culturale sia di tipo sociale.

«Per far conoscere le ricchezze del territorio comunale – continua Lanzoni – per la mattina del 30 novembre sono state organizzate visite guidate nelle due Chiese di S. Lorenzo a Colle Ciupi e dei SS. Pietro e Paolo a S. Colomba per ammirare gli splenditi affreschi ducceschi. Tutto ciò è reso possibile dalla concomitanza con la mostra di “Duccio. Alle origini della pittura senese” allestita al Santa Maria della Scala a Siena, dove fra l’altro è visibile la tavola con la Madonna di Badia Isola».

Infine nel pomeriggio saranno assegnati i riconoscimenti per il «Premio Castello di Monteriggioni». «L’iniziativa – spiega l’assessore – già alla sua seconda edizione, è organizzata dalla locale Pro Loco, con il patrocinio del Comune e vuole essere un modo per dare il giusto riconoscimento a quei cittadini e a quelle Associazioni che hanno dato il loro contributo culturale e umano per scopi di grande impegno sociale».

«È necessario – conclude –, direi indispensabile, evidenziare e ringraziare queste istituzioni o persone per il loro esempio di vita soprattutto nei confronti delle giovani generazioni. I valori a cui si rifà questo premio sono dei punti fermi che ci devono guidare per tutta la vita e non devono essere mai messi in discussione».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com