Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Consegnati i premi ?Castello di Monteriggioni?

Consegnati i riconoscimenti del «Premio Castello di Monteriggioni», organizzato dalla Pro Loco con il patrocinio del Comune.

La cerimonia si è svolta al termine delle celebrazioni della Festa della Toscana, nei locali del complesso monumentale di Badia Isola. Erano presenti, oltre al presidente della Pro-Loco Anna Ballero, anche il sindaco Paolo Casprini, l’assessore alle Politiche educative e sociali Loretta Lanzoni, amministratori, tanti cittadini e rappresentanti delle associazioni di volontariato.

«Quest’anno il comitato organizzatore, – spiega l’assessore Loretta Lanzoni – nella scelta dei candidati, ha voluto dare il giusto riconoscimento al tema della disabilità, anche in considerazione del fatto che la Comunità Europea aveva dichiarato il 2003 anno dell’handicap. Per questo motivo i premi sono stati assegnati a persone che si sono particolarmente distinte in questo settore del sociale e ad associazioni che da anni svolgono attività di volontariato a favore dei disabili».

La commissione giudicante, costituita da Claudio Corsi, Loretta Lanzoni, don Pierluigi Filliol, Lara Betti, Luciano Falorni e Luciano Sammicheli, ha conferito il riconoscimento all’associazione Pubblica Assistenza di Castellina Scalo, alla signora Vanna Da Frassini, presidente dell’associazione onlus «Le Bollicine», che lavora con i disabili e alla signora Gloria Mancini.

Come ha sottolineato nella sua introduzione Claudio Corsi, presidente della Cram, l’associazione della Pubblica Assistenza non ha certamente bisogno di presentazione. Oltre all’attività sanitaria d’emergenza per il servizio 118 nella zona senese, i suoi volontari si prodigano per essere sempre attivi nell’assistenza sanitaria e nel supporto sociale. Le loro prestazioni coprono tutto il territorio comunale, ma vanno anche oltre, rappresentando un servizio davvero fondamentale per l’intera collettività, che ha voluto dimostrare con questo premio tutta la propria riconoscenza.

La signora Vanna Da Frassini dal 1997 è presidente delle «Bollicine», associazione che utilizza le discipline sportive, soprattutto l’ippica, per il sostegno e l’abilitazione del disabile ad una vita serena e sostenibile. Le vicissitudini familiari l’hanno avvicinata a questo mondo molto spesso sconosciuto ai più e l’hanno stimolata a prestare la propria opera anche a favore degli altri ragazzi e delle loro famiglie. Il ruolo svolto dalla signora Vanna da Frassini è stato messo in luce dall’assessore Loretta Lanzoni, che nel presentare le motivazioni del premio ha messo in forte risalto «lo straordinario coraggio, la ferrea determinazione che ha indotto la signora a farsi carico, partendo da una situazione personale, di un problema collettivo oggi sempre più emergente».

Nella presentazione della signora Gloria Mancini, Lara Betti, presidente della Consulta del Volontariato, non ha mancato di sottolineare come la vita dedicata al proprio ragazzo non le impedisca di svolgere attività di assistenza ad altri giovani meno fortunati e di dedicare molte ore del proprio tempo libero all’aiuto reciproco in modo da essere di supporto anche alle famiglie di questi bambini fragili e bisognosi di tanto affetto.

A conclusione di questa giornata così importante per la collettività, il sindaco Casprini ha voluto rimarcare con forza che è proprio in queste occasioni che si misura il grado di coesione di una comunità. Quando si riconosce la valenza di chi svolge un ruolo di grande impegno sociale e civile, vuol dire che la collettività ha raggiunto ormai un alto grado di maturità e di compattezza solidale.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com