Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Il vino: impariamo a conoscerlo

Il vino dalla A alla Z su Internet. Un corso online per imparare le “basi” e muoversi a proprio agio tra bicchieri, bottiglie, profumi, bouquet, terroir e fragranze. E perché no, per trovare un lavoro.

Il Programma di Formazione a Distanza, “Il vino: impariamo a conoscerlo”, è ora a disposizione degli appassionati eno-web sul sito www.vinoegiovani.it, dopo la presentazione martedì 16 dicembre 2003 presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bologna, nell’ambito di “Vino e giovani - Per Bacco, Ragazzi!”, la campagna nazionale di Ente Vini - Enoteca Italiana (Siena), Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Comitato di Progetto Interregionale di Comunicazione ed Educazione Alimentare, Agivi e Regioni, per sensibilizzare le nuove generazioni ad un consumo corretto e moderato di questa bevanda. Quasi 200 le “tappe” virtuali, corredate da cartine in rete di Doc, Docg e territori, che gli appassionati dovranno affrontare - tante quante le domande alle quali occorre dare una risposta esatta -, di “un percorso della conoscenza sul vino”, articolato in tre livelli: principianti (50 test), intermedi (70) ed uno riservato agli eno-appassionati più evoluti.

Questo il “profilo”, che si avvale per la grafica dei contributi del disegnatore Ro Marcenaro, del corso online sul vino che Ente Vini - Enoteca Italiana e Mipaf hanno realizzato con la collaborazione tecnica del Centro Studi e Formazione Assaggiatori. “Abbiamo dato al programma di formazione a distanza sul vino, la connotazione di un gioco, con forti contenuti scientifici - spiega il presidente Luigi Odello, prof. di Analisi Sensoriale all’Università di Udine, Verona e Cattolica di Piacenza -. Tutto quello che riguarda il vino è stato condensato in 3 livelli, dalla storia al bicchiere, passando per le tecnologie, fino ad arrivare ai principi della degustazione, seguendo un percorso organizzato secondo la logica della filiera. Questo per far conoscere il vino in modo divertente, con testi succinti per suscitare la curiosità di chi si avvicina a questo mondo così bello e complesso”.

Il corso online di “Per Bacco, Ragazzi!” è aperto a tutti, vi si accede dal sito www.vinoegiovani.it: occorre registrarsi con una email e superare un test di ingresso. A questo punto è possibile immettersi nei diversi livelli: test di verifica su frequenza e risposte sanciranno il passaggio al livello successivo (basterà un solo errore per dovere ripetere la “lezione”), e l’apprendimento finale. All fine, i giovani appassionati di vino che avranno superato i tre livelli riceveranno un attestato di partecipazione a domicilio oppure potranno scaricarlo da Internet.

“Quello che distingue questo programma da altri esempi di formazione online - spiega Odello, che è stato affiancato nell’operazione i prof. Mario Fregoni, docente Viticoltura e Enologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e Roberto Zironi, presidente corso di laurea in Viticoltura e Enologia dell’Università di Udine, garanti della scientificità dell’opera - è il fatto di avere operato una selezione delle cose importanti che riguardano il vino e di averle spiegate in modo facile così da coinvolgere, mi auguro, il maggior numero possibile di giovani. Seguire il corso significa scoprire il piacere di sapere, il piacere di avventurarsi in un mondo per molti versi nuovo, che tanti non si aspettano di trovare così ricco di cultura e di storia, perché hanno vissuto il vino sempre in modo disattento. Un piacere di sapere che ciascuno potrà poi dimostrare con gli amici o con la ragazza, per stare bene insieme agli altri e bere in modo consapevole”.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com