Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » L'assessore all'ambiente di Poggibonsi replica ad Italia Nostra

«Sarebbe auspicabile da parte di Italia Nostra un certo comportamento ‘ecologico’ anche nella gestione e nella diffusione delle informazioni». L’assessore all’Ambiente del Comune di Poggibonsi Francesco Livi entra nel merito di alcune osservazioni diffuse da Italia Nostra e pubblicate dai giornali a proposito della raccolta differenziata. « Poggibonsi ha raggiunto il 35% di raccolta differenziata ben tre anni fa e la crescita è stata costante negli anni, tanto che adesso siamo su una percentuale del 41,5 – precisa Livi –. Per cui ci dispiace che Italia Nostra sostenga che non raggiungeremo una percentuale che abbiamo già abbondantemente superato».

Non solo. Da tre anni, «e di questo - dice Livi - siamo sempre molto orgogliosi», Legambiente assegna a Poggibonsi il premio come ‘Comune più riciclone del Centro Italia’. Riconoscimenti sono arrivati anche dalla Regione Toscana dove il Comune di Poggibonsi è primo per i Comuni del centro Italia con più di 10mila abitanti, secondo in assoluto tra i comuni del centro Italia.

«Italia Nostra sa queste cose. Dispiace – dichiara Livi – leggere cifre e numeri usati per far polemica. Con grande tempismo, si cerca di trasformare in un fallimento la raccolta differenziata, quella stessa che ci fa ottenere da tre anni i riconoscimenti di Legambiente».

«Questo per noi è un grande risultato – prosegue l’assessore - che premia le scelte dell’amministrazione e l’impegno di tutti i cittadini. Non dobbiamo infatti dimenticare che la nostra realtà è quella di un grande Comune con caratteristiche di composizione del tessuto sociale e produttivo variegate e articolate. Ci sono industrie, artigiani, attività agricole, turistiche e ci sono i cittadini. Fattori che ci impongono investimenti e attenzioni maggiori rispetto ad altri Comuni».

La raccolta differenziata infatti non è il solo obiettivo che il Comune porta avanti. C’è anche quello dell’abbattimento della produzione di rifiuti e di tante altre questioni legate alla sostenibilità.

«La politica – chiude Livi - che perseguiamo a livello provinciale in materia di rifiuti, e che ha avuto consensi anche dal mondo ambientalista, è quella di una gestione integrata del ciclo dei rifiuti. Questo significa spingere al massimo la raccolta differenziata, riutilizzare l’energia dell’inceneritore e ridurre la produzione dei rifiuti. Sarebbe meglio evitare polemiche sterili e inutili, a maggior ragione se basate su dati e cifre completamente sbagliati, e partecipare invece in modo costruttivo ad una seria politica di gestione dei rifiuti».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com