Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Botticelli e Filippino

L'inquietudine e la grazia nella pittura fiorentina del Quattrocento 11 marzo – 11 luglio 2004

Il percorso espositivo presenta i temi più significativi dell’arte botticelliana e la sua evoluzione stilistica, procedendo dalle opere a destinazione privata, volute da una ristretta cerchia di committenti, a quelle in cui l’inquietudine della forma si giustifica con i turbamenti e le lacerazioni portate a Firenze dal pensiero di Savonarola. Dalle prime Madonne con Bambino, come quella conservata al Musée Fesch di Ajaccio, ancora legate allo stile di Filippo Lippi, nel percorso espositivo si trovano i capolavori della maturità come la Pallade e il Centauro, o una delle Storie di Nastagio degli Onesti, eccezionalmente prestata dal Museo del Prado. Accanto troviamo i ritratti dei personaggi legati alla cerchia della committenza medicea e le Annunciazioni, cariche di tensione, che portano verso l’ultima fase della vita dell’artista.

Ad esemplificare l’attività di Botticelli vi saranno anche i disegni da lui eseguiti per illustrare la Divina Commedia. Ma significativa sarà anche la presenza di artisti vicini all’ambito culturale di Botticelli, come Piero di Cosimo, Filippino Lippi e Leonardo da Vinci, del quale sarà presentato uno straordinario disegno conservato in una collezione privata americana.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com