Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Vino - Le grandi denominazioni toscane di fronte alla sfida del cambiamento

Alle vigilia della presentazione alla stampa della vendemmia 2003, il ministro dell'agricoltura Alemanno ed i tre Consorzi dei vini Chianti Classico, Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino parlano di controlli e di protezione delle denominazioni.

Un evento di notevole rilievo politico ed istituzionale si inserisce in una delle settimane tradizionalmente più importanti per i tre Consorzi di tutela delle "storiche" DOCG toscane, Chianti Classico, Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino.

Mentre infatti i tre grandi "rossi" si apprestano a ricevere gli oltre 100 giornalisti provenienti da tutto il mondo che parteciperanno all' "Anteprima" dell'annata 2003, il Ministro dell'Agricoltura Giovanni Alemanno ed i tre Presidenti dei Consorzi (Giovanni Ricasoli-Firidolfi del Chianti Classico Gallo Nero, Alamanno Contucci del Nobile di Montepulciano e Filippo Fanti del Brunello di Montalcino) incontreranno a Firenze la stampa nazionale il giorno Martedì 10 febbraio, alle ore 10.00 (c/o Palazzo Incontri, Via dei Pucci 1).

La conferenza è stata indetta non solo per inaugurare, sotto l'egida del massimo livello istituzionale, la settimana delle Anteprime dell'ultima vendemmia - un importante momento di confronto con i più autorevoli giornalisti del settore - ma anche per parlare di temi di stringente attualità. Fra questi, la recentissima attribuzione ai tre Consorzi delle funzioni di controllo sulla filiera produttiva, fortemente voluta proprio da Ministro Alemanno.

Suscita inoltre grande perplessità il nuovo orientamento della Commissione Europea che sembra voler ridurre il livello di protezione sulle denominazioni ed indicazioni geografiche tradizionali (come Vinsanto, Brunello e Nobile di Montepulciano) ammettendo di fatto la possibilità che prodotti extra UE e con caratteristiche organolettiche completamente diverse si servano di menzioni oggi strettamente ed inscindibilmente legate ai territori di origine.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com