Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » La Finlandia chiede vini di alta qualit?

La richiesta di vino italiano in Finlandia riguarda prodotti di qualità elevata. Nonostante la crisi, l’attenzione degli acquirenti del paese scandinavo si concentra su bottiglie dal prezzo medio.-alto. E’ questo uno dei dati incoraggianti emersi nel corso della missione ad Helsinki di Enoteca Italiana (Siena), che dal 17 al 20 marzo ha partecipato a “ViniiExpo”, la più importante fiera del vino dell’area scandinava, con uno stand collettivo di aziende provenienti da quattro regioni (Toscana, Campania, Sicilia, Emilia Romagna), nell’ambito dello spazio espositivo dell’Ice, l’Istituto per il Commercio Estero.

L’interesse per il target di pregio dei vini italiani, il cui export in Finlandia è di 5 milioni di litri (la Francia ne esporta circa 8,5 milioni di litri e la Spagna 7,2 milioni di litri), si è accompagnato a quello per i vitigni autoctoni del nostro Paese, riscontrato nel corso di due seminari-degustazione (in abbinamento con il Parmigiano Reggiano), dedicati ai vini di Puglia, Sicilia, Abruzzo e Lazio, tenuti nell’ambito di “ViniiExpo” dall’on.Flavio Tattarini, presidente di Enoteca Italiana e dal vicedirettore, Fausto Virgilio, nelle giornate del 16 e del 19 marzo, e rivolti ad operatori del settore ed esperti finlandesi ed italiani. Il primo seminario, presso il ristorante “Sipuli” di Helsinki, oltre alle degustazioni di vini di Puglia e Sicilia (Salice Salentino, Primitivo di Manduria, Etna Rosso e Nero d’Avola), si è svolta anche una sezione di assaggio di olio extravergine prodotto da oltre 10 aziende del Molise.

Il secondo seminario il 19 marzo al “ViniiExpo” ha riguardato la degustazione di vini di Abruzzo e Lazio (Montepulciano di Abruzzo, Controguerra Riserva, Est, Est, Est Montefiascone, Lazio Rosso Igt) ed ha rappresentato l’ennesima occasione per il presidente Tattarini di tracciare un quadro aggiornato della realtà vitivinicola italiana e della normativa in materia di Doc, Docg e Igt del nostro Paese. “La Finlandia - spiega il presidente Flavio Tattarini - è un mercato ‘dimensionato’, ma di grande interesse per la crescente attenzione rivolta dai consumatori ai prodotti della nostra tradizione enologica. I nostri produttori - aggiunge - hanno registrato un discreto consenso e si sono aperte aspettative concrete, nonostante i meccanismi che presiedono al sistema dell’import, comunque destinati al superamento e alla completa liberalizzazione, in sintonia con le normative europee”.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com