Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Falchi, sbandieratori e degustazioni al Cassero di Poggibonsi

Spettacoli di falconeria e di sbandieratori, degustazione di prodotti tipici, visite guidate agli scavi archeologici e percorsi naturalistici. Dopo una settimana dedicata all’archeologia, alla storia e alla natura sulla collina di Poggio Imperiale, la VI Settimana della Cultura, organizzata dal Comune di Poggibonsi in collaborazione con l’Università di Siena, la società Politeama e la Cooperativa archeologica Archeoval, chiude i battenti con una serie di eventi clou.

Si inizia la mattina di domenica 30 maggio alle 11 quando nella Piazza d’Armi saranno allestiti gli stand enogastronomici per la degustazione di vari prodotti tipici toscani che andrà avanti fino alla sera a cena. Nel pomeriggio, alle 16.30, il gruppo i «Falconieri del Re» effettuerà una dimostrazione di volo di rapaci, sempre all’interno della Piazza d’Armi. A seguire, alle 17.30, saranno gli sbandieratori di Volterra a portare in corteo i visitatori da Porta San Francesco fino alla Piazza d‘Armi per uno spettacolo che durerà oltre un’ora.

Infine, sempre domenica, dalle 16 alle 18 l'associazione «Amici di Poggibonsi» organizzerà una visita guidata naturalistica lungo le pendici della collina di Poggio Imperiale.

Durante la giornata di domani, sabato, e di domenica sarà ancora possibile visitare dalle 10 alle 19, nell’Androne del Cassero, la mostra fotografica e pittorica realizzata dai maestri Wallis Lucii e Aldo Lorini sull’evoluzione storica della Fortezza.

Per tutti e due i giorni le Sale espositive del Centro di documentazione rimarranno aperte dalle 16 alle 19 e negli stessi orari presso la Sala polivalente sarà possibile vedere alcuni resti paleontologici provenienti dalla collina e filmati multimediali archeologici. Dalle 10 alle 12 saranno organizzate visite guidate archeologiche gratuite per le scuole e dalle 15 alle 19 per tutti gli altri visitatori.

Domani e domenica, inoltre, dalle ore 16 alle 17, saranno effettuate visite guidate geologiche durante le quali uno specialista illustrerà la stratificazione naturale della collina di Poggio Imperiale. Per tutte le visite guidate, con ritrovo di fronte all'ingresso del Cassero, è obbligatoria la prenotazione, da effettuarsi al numero telefonico 0577/983865. Per informazioni possono essere contattati i numeri 0577/983865 e 0577/936805.

Il parco archeologico di Poggio Imperiale

Il Parco Archeologico e Tecnologico di Poggibonsi è stato inaugurato sulla collina di Poggio Imperiale nel settembre del 2003 grazie al lavoro sinergico della Regione Toscana, della Provincia di Siena, del Comune di Poggibonsi, dell'Università degli Studi di Siena e della Fondazione del Monte dei Paschi, con la collaborazione della società Politeama e della Cooperativa archeologica Archeoval. La fortezza medicea che cinge il Parco è frutto del progetto di Antonio e Giuliano da Sangallo. All'interno di questa monumentale cortina muraria dal 1993 sono in corso scavi archeologici che ad oggi hanno messo in luce, in successione, un complesso abitato articolato in case di terra di età tardoantica, l'evoluzione di un villaggio di capanne dall' epoca longobarda all' epoca carolingia, la realizzazione nel XII secolo di un castello di pietra fino alla costruzione della fortezza rinascimentale, per un totale di oltre mille anni di storia. Le strutture del Cassero mediceo ospitano oggi le Sale espositive, presso le quali splendidi pannelli ricostruttivi, plastici, filmati multimediali, postazioni informatiche e l'allestimento dei più significativi reperti archeologi ci, illustrano in modo chiaro ed immediato le varie fasi di vita del sito. Inoltre il Parco è dotato di bookshop, ristorante, bar e presto, nei bastioni attualmente in restauro, verrà aperto un ampio polo museale.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com