Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Torna il Teatro delle Ombre

È dedicata al ‘sogno’ l’ottava edizione del Festival Internazionale del Teatro delle Ombre di Staggia Senese, presentata questa mattina – 4 giugno – in conferenza stampa al caffè Giubbe Rosse di Firenze.

La rassegna, unica in Italia e in Europa nel suo genere, è basata sull’antica tecnica espressiva del teatro delle ombre, che quest’anno ci parleranno di ‘sogni’. Attraverso le fotografie dell’artista siciliano Franco Carlisi (nate in seguito ad una lunga ricerca espressiva sul ‘sogno’), attraverso le suggestioni magiche del Théatre de l’Ombrelle di Parigi (compagnia teatrale che fa esclusivamente teatro in ombra), ma anche attraverso il «Corpo di stato» di Marco Baliani.

Il Festival, organizzato dal Comune di Poggibonsi in collaborazione con le associazioni «Stacciaburatta» e «Amici di Staggia» e affidato come sempre alla direzione artistica di Marcella Fragapane, sarà quest’anno più che mai internazionale. Oltre ad ospitare compagnie italiane, saranno presenti due spettacoli francesi, una serie di cortometraggi cileni e uno spettacolo, «Menhires» del teatro Cenit della Colombia. Tra le caratteristiche di questo Festival, la presenza per la prima volta della lirica e del cortometraggio che si aggiungono ad appuntamenti tradizionali come danza, teatro e fotografia. Tutte forme espressive utilizzate per indagare e rappresentare il ‘sogno’, quelle realtà onirica che ci accompagna in ogni momento della nostra vita contaminando la realtà.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.

Per informazioni: 0577986203 (Urp Comune di Poggibonsi) e www.festivalombre.it

Tre sono le sezioni principali del Festival.

Mostra fotografica

Ad inaugurare il cartellone sarà la mostra fotografica «Una felicità dopo». Saranno esposte circa 40 fotografie in bianco/nero dell’artista siciliano Franco Carlisi. In mostra anche le foto («L’ombra del sogno») degli alunni del primo liceo artistico di Torino, che durante l’anno scolastico hanno lavorato sul sogno.

Sezione scuola

L’ormai tradizionale sezione dedicata alla scuola avrà quest’anno come protagoniste non realtà locali ma nazionali. Durante la serata di venerdì 11 giugno, presso la vecchia Fattoria ex Egidi di Staggia Senese, sarà proiettato il video dello spettacolo «Ombre, misteri e magie» della scuola elementare di Locate di Triulzi di Milano. Inoltre, sarà messo in scena lo spettacolo «Se potessi sognare un’ombra», performance di alcuni insegnanti di Gorizia impegnati nell’area del disagio realizzata in seguito ad un laboratorio teatrale coordinato dal regista Gennaro Ponticelli. Inoltre durante la serata saranno esposti e proiettati i lavori fatti in alcune scuole elementari e materne di Poggibonsi e Staggia Senese, sempre sul tema del sogno e delle ombre.

Gli spettacoli teatrali

Tra gli appuntamenti di questa ottava edizione del Festival Internazionale delle Ombre, alcune importanti novità come la presenza per la prima volta di una serata dedicata al cortometraggio, ma anche di una serata, quella conclusiva del 19 giugno, dedicata alla lirica.

Gli spettacoli si snoderanno dal 12 al 19 giugno e un grande spazio, come sempre, sarà dedicato ai piccolissimi con lo spettacolo «Uovo Vagabondo» della compagnia «Un’asina sull’Isola» di Reggio Emilia, dove l’uovo parte, come in un sogno, per un viaggio fuori dal pollaio accompagnato dagli animali della fattoria. Lo spettacolo sarà replicato quattro volte.

I luoghi

Sono ben tre i luoghi interessati dalla rassegna, due a Staggia Senese e uno a Poggibonsi. A Staggia Senese gli spettacoli si svolgeranno presso la vecchia fattoria ex Egidi e il cortile della Torre di Guardia al Soccorso della Rocca di Staggia Senese, due luoghi storici del paese. A Poggibonsi sarà il Cassero della Fortezza Medicea, restaurato nel settembre dello scorso anno, a fare da teatro ad una performance molto suggestiva. Tanti luoghi storici e di cultura per un Festival Internazionale che si propone sempre più come strumento di valorizzazione del territorio.

La rassegna

Gli spettacoli prenderanno il via il 12 giugno con un’autentica novità di quest’anno legata al territorio. «Menhires, o il sogno della memoria» sarà allestito presso il Cassero della Fortezza Medicea di Poggibonsi recentemente restaurato. «Menhires» è uno spettacolo colombiano messo in scena dal teatro Cenit, con installazione e performance di Bernardo Rey e Nube Sandoval.

Lunedì 14 giugno sarà la volta di una delle punte di diamante di questa edizione del Festival, Marco Baliani in «Corpo di Stato», un monologo autobiografico che racconta la storia di una generazione a partire dal rapimento di Aldo Moro.

Martedì 15 sarà la danza a fare da protagonista. Andrà in scena, infatti, «Studio su Otello» della compagnia «Il Giardino Chiuso» di San Gimignano, uno spettacolo di danza contemporanea e teatro dove il sogno si fonde con l’incubo, la passione, la gelosia.

Mercoledì 16 il Festival tornerà internazionale con «Souffleur de Rêve» della compagnia francese Loupiote. Un soffiatore di sogni crea bolle di vetro colorate con tinte minerali e marcate, accompagnando l’opera con fragili storie imbevute di musica.

Giovedì 17 «Il sogno nel corto», la proiezione di cortometraggi sul tema del sogno selezionati da Piero Clemente, direttore e fondatore del Festival Internazionale del Cortometraggio di Siena. Saranno proiettati alcuni «corti» realizzati da autori cileni e un «corto» realizzato da un artista locale, Carlo Carfagna.

Durante la serata è prevista anche la performance della ballerina Gabriella Corini nello spettacolo «Il Canto di Amore e Morte dell’Alfiere Cristoph Rilke», di Reiner Maria Rilke.

Venerdì 18 ancora un gradito ritorno. La compagnia « Théâtre de l’Ombrelle» di Parigi metterà in scena «Rue du Soleil», dove gli occhi di una bambina riescono a vedere uno spicchio di sole in una strada dimenticata e abbandonata di Parigi, dove vi abitano alcuni cagnolini che «magicamente» parlano.

Con la serata di sabato 19 il Festival concluderà la sua ottava edizione. Dopo un aperitivo/spuntino di chiusura che inizierà alle 20, andrà in scena «Canto d’Anime» (Fondazione Festival Pucciniano, Associazione Scatola Sonora, Musicisti Associati), per la regia di Adria Mortari. Lo spettacolo, che nasce da un’idea di Maurizio Scaparro, è un viaggio lirico e musicale all’interno delle più grandi opere di Giacomo Puccini.

Con l’eccezione di «Menhires» che si svolgerà presso il Cassero della Fortezza Medicea di Poggibonsi, tutti gli altri spettacoli si svolgeranno al cortile della Torre di Guardia al Soccorso di Staggia Senese e inizieranno alle 21.45.

IL CALENDARIO COMPLETO DEL FESTIVAL

Giovedì 10 giugno anteprima del Festival delle Ombre. Presso la Sala Quadri del Palazzo Comunale (piazza Cavour, 1) di Poggibonsi alle 18 inaugurazione della mostra fotografica «Una felicità dopo» di Franco Carlisi in collaborazione con la galleria Ghirri di Caltagirone diretta da Sebastiano Favitta. In mostra anche «L’ombra del sogno», esposizione delle foto degli alunni del Primo liceo artistico di Torino.

Venerdì 11 giugno
Inaugurazione del Festival sezione Scuola. Alle 21, presso la vecchia Fattoria ex Egidi di Staggia Senese, proiezione video dello spettacolo «Ombre Misteri e Magie», realizzato dalla scuola elementare di Locate di Triulzi (Mi) e «Se potessi sognare un ombra», uno spettacolo di alcuni insegnanti di Gorizia impegnati nell’area del disagio, realizzato in seguito ad un laboratorio teatrale coordinato dal regista Gennaro Ponticelli. Inoltre: «Scatole d’Ombra», esposizione dei lavori della scuola elementare P. Calamandrei. Insegnanti: Masini, Ferretti, Gianfreda, Stanco; «I Sogni dei Piccolissimi», raccolta di testi ed esposizione di acquarelli della scuola materna di Staggia Senese. Insegnanti: Vecchierelli, Aiazzi; «Sogni d’Ombre», video proiezione della scuola elementare P. Calamandrei di Poggibonsi. Insegnanti: Masini, Ferretti. A cura di Marcella Fragapane.

Sabato 12 giugno
Alle 21.45, presso il Cassero della Fortezza di Poggio Imperiale a Poggibonsi, di scena lo spettacolo colombiano «Menhires, o il sogno della memoria» del teatro Cenit, installazione di sculture e performance di teatro danza di Bernardo Rey e Nube Sandoval.

Lunedì 14 giugno
Spettacolo per piccolissimi: «Uovo Vagabondo» della compagnia «Un Asina sull’Isola» di Reggio Emilia. Due gli spettacoli, alle 9.30 e alle 11 presso il teatro Verdi di Poggibonsi (necessaria la prenotazione allo 0577986203). Alle 21,45 presso il Cortile della Torre di Guardia al Soccorso della Rocca di Staggia Senese: «Corpo di Stato» di Marco Baliani.

Martedì 15 giugno
Replica dello spettacolo per piccolissimi «Uovo Vagabondo» della compagnia «Un’Asina sull’Isola» di Reggio Emilia. Alle 9.30 e alle 11, sempre al teatro Verdi di Poggibonsi. Alle 21,45 il Cortile della Torre di Guardia al Soccorso presso la Rocca di Staggia Senese ospita «Studio su Otello» della compagnia «Il Giardino Chiuso» di San Gimignano.

Mercoledì 16 giugno
Alle 21.45 presso il Cortile della Torre di Guardia al Soccorso della Rocca di Staggia Senese: «Souffleur de Rêve» della compagnia francese «Loupiote».

Giovedì 17 giugno
Sezione cinema (cortometraggi)

Alle 21.30 presso il Cortile della Torre di Guardia al Soccorso della Rocca di Staggia Senese: «Il sogno nel corto», proiezione di cortometraggi selezionati da Piero Clemente direttore e fondatore del Festival Internazionale del Cortometraggio di Siena.

Alle 22.45 alla fattoria ex Egidi di Staggia Senese, performance della ballerina Gabriella Corini nello spettacolo «Il Canto di Amore e Morte dell’Alfiere Cristoph Rilke», di Reiner Maria Rilke.

Venerdì 18 giugno
Alle 21.45 di scena presso il Cortile della Torre di Guardia al Soccorso della Rocca di Staggia Senese: «Rue du Soleil» della compagnia « Théâtre de l’Ombrelle» di Parigi.

Sabato 19 giugno
Alle 21.45, presso il Cortile della Torre di Guardia al Soccorso della Rocca di Staggia Senese: «Canto d’Anime», per la regia di Adria Mortari. Uno spettacolo di lirica che nasce da un’idea di Maurizio Scaparro.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com