Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Novembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Arte a Villa Demidoff

Sabato 4 settembre 2004 – alle ore 17 – nei suggestivi spazi di Villa Demidoff a Pratolino, con la presenza di Matteeo Renzi (Presidente della Provincia di Firenze), Giovanni Pedrini ed Ermanno Bonomi (Presidente e Direttore di Villa Demidoff), si inaugurerà l’evento “Il Guardiano dei Sogni. Arte nel Parco delle Meraviglie di Villa Demidoff” curato dal critico Maurizio Vanni (Responsabile delle Arti visive di Villa Demidoff). Un vero e proprio progetto culturale a tema che ha permesso ad artisti di livello internazionale di misurarsi con il soggetto del sogno nell’emozionante atmosfera del Parco delle Meraviglie. Le opere esposte, tutte assolutamente inedite, sono state concepite proprio visitando Villa Demidoff e almeno un lavoro sarà ultimato da ogni artista di fronte al pubblico. Gli artisti selezionati per questo progetto sono: Pier Giorgio Balocchi, Salvatore Cipolla, Giuliano Ghelli, Jorge Romeo, Carmen Tornaboni, Cosimo Andrisano, Simonetta Baldini, Claudia Ballesio, Joseph Kaliher, Renato Li Vigni, Nicola Perucca e Lolita Timofeeva. Le “mini personali” proseguiranno fino alla fine di ottobre, mentre nei giorni 4, 5, 11 e 12 settembre sarà possibile osservare pittori e scultori che lavorano in tempo reale. In questi stessi giorni si terranno anche dibattiti e talk show, moderati dal curatore dell’evento, che coinvolgeranno importanti personaggi del mondo della cultura e quattro Gallerie di livello internazionale che, alla fine della manifestazione, sceglieranno un artista da proporre nei loro spazi.

Sabato 18 settembre – alle ore 17 – sarà presentato il volume, e inaugurata la relativa mostra-evento “Salvatore Cipolla. Giuditte, Cavalli e Cavalieri”. Saranno presenti, oltre alle Autorità, l’editore Carlo Cambi e il curatore della mostra e del libro Maurizio Vanni. La presentazione sarà seguita da un’esibizione musicale del Complesso Bandistico dell’Associazione Musicale Fiorentina diretta dal Maestro Marco mangani.

La mostra di Cipolla proseguirà fino al 31 ottobre.

Tutte le iniziative avranno il coordinamento generale di Fiammetta Vanelli e il coordinamento tecnico di Giuliano Bartolacci, Milvia Degli Innocenti e Riccardo Campanelli.

(Il costo del volume è di €. 30 si può acquistare c/o Villa Demidoff oppure su richiesta)

La manifestazione “Il guardiano dei sogni” è la prima di una serie di eventi collegati al ri-nascimento culturale di una struttura che mira a diventare punto di riferimento non solo per la Toscana, ma centro propulsore delle arti della nostra contemporaneità per l’intero territorio nazionale.

Scopi principali delle iniziative saranno:

- valorizzazione del territorio;

- lancio di giovani artisti nel panorama dell’arte della nostra contemporaneità;

- organizzazione di mostre di artisti di livello internazionale per dare modo agli artisti emergenti di avere un confronto umano e culturale con personaggi ormai storicizzati, e permettere al pubblico, che frequenta abitualmente il complesso o che è stimolato a farlo per uno specifico evento, di avvicinarsi a maestri che sono più conosciuti di nome che di fatto;

- valorizzazione di tutte le espressioni artistiche: ogni anno sarà scelto un tema che sarà affrontato comparando diverse discipline come pittura, scultura, cinema, teatro, danza, moda, ecc.

- costituzione di una collezione permanente: già a iniziare da quest’anno gli artisti coinvolti nell’iniziativa doneranno una loro opera che diventerà il corpus iniziale della raccolta. Un vero e proprio museo a tema che servirà come duraturo supporto visivo a tutte le iniziative.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com