Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Per

Nuove scoperte nell’area degli scavi, una nuova cartellonistica all’interno del parco, lavori in corso per recuperare i Bastioni e tutte le mura. Sono questi alcuni degli elementi che hanno caratterizzato l’iniziativa «Per luoghi ritrovati» con cui si è festeggiato il Cassero a un anno dalla sua inaugurazione. Con due giorni di eventi, il 25 e il 26 settembre, circa duemila persone hanno vissuto la Fortezza, con il concerto di David Riondino sabato 25, ma anche con la musica della banda «La Ginestra» e del gruppo «Cave Notas» e con le degustazioni tipiche di domenica pomeriggio.

«Una grande soddisfazione – ha commentato il sindaco di Poggibonsi Luca Rugi – che conferma ancora una volta di aver fatto la scelta giusta».

«Festeggiare il ‘compleanno’ del Cassero – ha detto Rugi - nel corso della presentazione del progetto ‘Percorsi nel parco archeologico e tecnologico di Poggio Imperiale’ – è l’occasione per fare un primo bilancio sui risultati raggiunti e su quelli da perseguire. Il recupero della Fortezza infatti procede, siamo adesso nella fase conclusiva del recupero dei Bastioni e siamo anche nella fase finale della elaborazione del progetto per il recupero di tutta la cinta muraria».

La presentazione del progetto «Percorsi nel parco archeologico e tecnologico di Poggio Imperiale» è stata anche l’occasione per presentare l’installazione della segnaletica e della cartellonistica nel parco. I pannelli, come ha spiegato l’architetto Giuseppe Bartolini dell’Università di Siena, contengono le informazioni su tutti i principali siti monumentali del territorio e sono stati installati in tutta l’area del Cassero, per rendere facile e comodo l’accesso alle informazioni che riguardano non solo la Fortezza e gli scavi archeologici ma tutta la città.

Novità anche sul fronte degli scavi sulla collina di Poggibonizio, 12 ettari di territorio che, come ha sottolineato il professor Marco Valenti (Università di Siena), continuano ad essere fonte di scoperta e di interesse. Di recente è venuta alla luce una nuova struttura muraria di grosse dimensioni che fa pensare ad una fortificazione ulteriore dentro l’area, ad una città dentro la città.

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato Rugi - è stato quello di riscoprire l’area e di restituirla ai cittadini che devono essere i primi a beneficiarne non soltanto attraverso la possibilità di passeggiare e di passare il tempo in questo splendido luogo ma anche attraverso gli spettacoli e gli altri progetti di studio e di ricerca che stanno andando avanti. E’ necessario lavorare per inserire sempre più il Cassero nel tessuto urbano della città».

Presenti a ‘Percorsi nel parco archeologico e tecnologico di Poggio Imperiale’ oltre a Luca Rugi, Dario Ceccherini, assessore alla cultura di Poggibonsi, l’Università di Siena, la cooperativa Archeoval, la Politema spa, il Monte dei Paschi di Siena, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, l’associazione Amici di Poggibonsi, l’assessore provinciale a turismo e cultura Silvana Biasutti e Susanna Cenni, assessore regionale al turismo. «Ringrazio - ha detto Luca Rugi – tutte le istituzioni e le associazioni che hanno contribuito con risorse ed energie a recuperare e a far vivere il Cassero. E’ grazie a questo impegno comune che l’intera operazione ha avuto successo».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com