Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Tavola rotonda sul difficile momento del turismo toscano

Il settore turistico toscano sta vivendo un momento difficile, simile a quello che coinvolse il mondo del vino nel periodo del metanolo. Possiamo superarlo se investiamo sull’identità complessiva del nostro territorio, molto più che sulle nicchie di mercato”. Susanna Cenni, Assessore Regionale al Turismo, ha chiuso così la tavola rotonda organizzata da Assoturismo Confesercenti in Camera di Commercio a Siena.

Una chiusa che non ha risparmiato confronti con l’estero (“Francia e Spagna si stanno riprendendo perché hanno avuto la determinazione di compiere scelte forti, come l’abbattimento dell’Iva per le strutture ricettive, che in Italia invece restano tabù”) e che ha aggiornato la platea sulle recenti iniziative di sviluppo: dalla promozione mirata nel mercato tedesco, con una campagna veicolata nei distributori Agip che ha già un feedback di 13.000 contatti, agli incontri con le prime delegazioni di turisti cinesi; anche se, ha precisato la Cenni, “il mercato cinese non potrà portarci più di un assaggio, almeno per i prossimi anni”. L’Assessore al Turismo della Regione Toscana si è anche augurato che l’immagine di questa territorio possa crerscere in brillantezza: “va bene lo stimolo per i consumi culturali classici, ma sono convinta che ci siano ancora tanti aspetti curiosi ed innovativi da poter valorizzare”. Una risposta diretta a Silvana Biasutti, Assessore al Turismo della Provincia di Siena, che aprendo le relazioni della mattina aveva chiesto di “riservare un occhio attento alla cultura, perché quel desiderio che in passato ha attratto tanti turisti dall’estero si alimenta soprattutto con iniziative culturali”.

Ma quali sono le iniziative in corso, sul territorio senese? Donatella Cinelli Colombini ha illustrato quelle promosse dal suo Assessorato al Comune di Siena, annunciando 4 nuovi ed imminenti progetti: incentivazione del piccolo turismo congressuale, valorizzazione degli artigiani del gusto, Natale a Siena e turismo scolastico. Mauro Rosati, Amministratore del tour operator Vacanze Senesi, ha reso tangibile l’impegno di molti operatori: “in 3 anni per parte nostra abbiamo investito 700mila euro in promozione, tutti soldi privati” ha detto, citando tra l’altro un accordo che ha ‘fruttato’ 10 pagine alle strutture senesi nel nuovo catalogo Alpitour. Valter Fucecchi, Segretario di Confesercenti Siena, ha ricordato il “peso crescente” degli oneri immobilari, sia in termini di affitti di fondi commerciali che per le unità abitative: “stiamo facendo sforzi per attrarre manodopera e qualificarla per il settore – ha detto – ma è un lavoro che resta inutile se poi i lavoratori sono costretti a fuggire da case i cui costi non si possono permettere”.

Al ruolo degli operatori ha reso merito Fiorenza Guerranti, Direttore dell’Apt di Siena, che ha definito “molto utile” il confronto attivato nella prima parte dell’anno attraverso i forum nel territorio. “Sapersi proporre per esperienze turistiche low cost, molto più che in passato” è stato l’invito di Laura Fontani, direttore Apt Amiata: “dobbiamo esser pronti ad accogliere meno visitatori, ma più spesso” ha detto riferendosi al calo della permanenza media; un dato, quest’ultimo, evidenziato nell’analisi presentata, sempre stamani, dal Centro Studi Turistici.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com