Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Bambini in piazza per la pace

Oltre trecento bambini di quindici classi delle scuole elementari di Poggibonsi hanno «invaso» stamani piazza Cavour per dare il via alla Festa della Toscana. Gli studenti hanno preso parte all’iniziativa «Giardini di Pace», un laboratorio dei piccoli delle scuole elementari di Poggibonsi coordinato dal Centro Ragazzi. I ragazzi hanno colorato pezzi di cartone che sono poi diventati alberi, bagnati da coriandoli azzurri e illuminati da coriandoli gialli, i raggi di sole.

Il tema della Festa della Toscana quest’anno è quello della guerra vista con gli occhi dei bambini e Poggibonsi ha voluto dare un’accezione più ampia a questo argomento della guerra, che non è soltanto quella che si combatte con le armi, ma anche quella quotidiana di tanti bambini che cercano di sopravvivere.

Il programma cui Poggibonsi aderisce alla Festa della Toscana ha visto una serie di iniziative che hanno avuto, appunto, come tema conduttore quello della lotta per la sopravvivenza che segna la vita di tanti bambini in tante parti del mondo.

Di particolare rilievo la mostra fotografica «Sfruttamento minorile, dal lavoro alla violenza» che è stata inaugurata ieri e che sarà visitabile fino al 1 gennaio 2005. Si tratta di cinquanta foto di Edoardo Gianotti che ritraggono immagini sullo sfruttamento minorile e sulla guerra quotidiana di tanti bambini nel mondo globalizzato. «Si tratta di foto – ha evidenziato l’assessore Dario Ceccherini – che ad un tempo documentano realtà drammatiche ma riescono a farlo con uno stile delicato e immediatamente comunicativo, particolarmente adatto a un pubblico di bambini e di ragazzi».

In programma con la Festa e le sue iniziative, si svolge il mercatino equo e solidale. Come succede ormai da tre anni, i locali dell’ex carcere in via Montorsoli ospitano i prodotti alimentari, ma anche abbigliamento e giocattoli con cui la rete di associazioni «Città equa e solidale» vuole sensibilizzare i cittadini verso un consumo responsabile oltre a finanziare un progetto sociale per i ragazzi del Brasile. Il mercatino sarà aperto fino a Natale ed è un’altra importante tessera di quel mosaico della solidarietà che caratterizza la città di Poggibonsi.

Sempre in tema con la Festa della Toscana, Poggibonsi ha aderito ufficialmente alla campagna «Stop ai bambini soldato».

Infine, fino a domani martedì 30 novembre, il Palazzo Pretorio sarà illuminato in quanto Poggibonsi aderisce alla campagna promossa dalla Comunità di Sant’Egidio, «Città per la vita – Città contro la pena di morte».

 


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com