Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Fiepet: ?un po? di Sole sui ristoranti senesi?

“Il giudizio sull’enogastronomia senese riportato nell’indagine sulla Qualità della vita ci riporta un po’ di ottimismo, al termine di un anno tutt’altro che positivo. Speriamo che questo sia di buon auspicio per il 2005”. Così Sonia Pallai, responsabile provinciale della Fiepet Confesercenti, commenta il dato pubblicato nel Dossier del Sole 24 ore di lunedì, e relativo alla presenza di ristoranti e cantine di qualità. Secondo la graduatoria del “gusto a tavola”, una delle trentasei che compongono la pagella del buon vivere, la provincia di Siena figura al vertice nazionale per qualità dell’offerta enogastronomica sul territorio, seconda solo alla provincia di Cuneo. La classifica di settore è stata elaborata dal Sole 24 ore utilizzando dati Aci-Censi servizi: “oltre che per il livello delle nostre tipicità, il dato è un primo riconoscimento autorevole ed imparziale per  l’opera di riqualificazione professionale che molti ristoratori hanno avviato negli ultimi tempi – afferma Sonia Pallai – il dato è ulteriormente interessante se lo si legge assieme a quello sulla densità dei pubblici esercizi in provincia, pubblicato anch’esso nel Dossier del Sole. Solo undici province presentano un’offerta di ristoranti più ampia, in rapporto al numero di abitanti, a testimonianza dell’ampio ventaglio di scelte a disposizione del consumatore”.

“Così come quando sono stati sottolineati problemi invitavamo a non generalizzare, in questo caso non ci illudiamo che tutta l’offerta gastronomica sia priva di pecche – aggiunge la referente Fiepet – è certo però che dati come questi ci fanno da conforto, dopo mesi in cui la categoria è stata chiamata in causa spesso e non sempre a ragion veduta, anche da altre componenti della filiera. Alle polemiche, del resto, abbiamo sempre preferito le azioni concrete”.

Proprio in questo senso, è entrata nel vivo la fase organizzativa della convenzione tra Fiepet Confesercenti Toscana e Aprovito (Associazione produttori vitivinicoli toscani), grazie alla quale nel 2005 i ristoranti toscani associati potranno offrire una carta dei vini a prezzo contenuto.   In questi giorni l’Associazione dei produttori sta individuando le etichette da includere nella carta, assieme ai ristoratori che hanno già dato la disponibilità all’iniziativa. Il via effettivo alle carte dei vini nei locali sarà illustrato nel corso del mese di gennaio. I ristoratori interessati che non hanno ancora comuncato la propria adesione possono contattare la Fiepet Confesercenti di Siena.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com