Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Monteriggioni - Scuole, gli interventi per la sicurezza

«Nonostante le continue proroghe e i rinvii a livello nazionale dei termini per mettersi in regola con le misure di prevenzione incendi nelle scuole, Monteriggioni ha già concluso il proprio programma di investimenti destinati alla sicurezza scolastica». Ad affermarlo è il vicesindaco Vincenzo Ercolino, che parla di lavori per 900mila euro. «Siamo adesso impegnati – dice – in un nuovo piano di ampliamento e ristrutturazione dei plessi scolastici per venire incontro alle nuove esigenze che si sono create con l’incremento demografico registrato da Monteriggioni». In particolare «gli asili nido, le scuole materne e quelle elementari sono state oggetto di adeguamento antincendio, antinfortuni e di natura sanitaria, interventi che hanno comportato, tra progettazione e realizzazione, una spesa di circa 480mila euro». Ma questi non sono stati gli unici lavori. «Recentemente – continua il vicesindaco – è stata sistemata la mensa scolastica con una spesa di quasi 150mila euro. Inoltre, nel dicembre scorso, si è conclusa la gara di appalto per i lavori di adeguamento alle norme della scuola media. Si tratta di un lavoro il cui importo sfiora i 266mila euro».

«Comunque – conclude Ercolino – bisogna continuare a vigilare sulla rispondenza alle norme perché le situazioni e l’utenza scolastica stessa sono soggetti a rapidi cambiamenti. Per questo l’amministrazione deve stare sempre all’erta. Anche perché la cura della scuola è indice di progresso sociale e fattore di sviluppo».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com