Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Dal passato al presente, un film per riflettere

Lunedì 31 gennaio alle 17 al cinema Garibaldi «Omaggio a Rutilio Namaziano» con la proiezione del film «De reditu - il ritorno». Ad introdurre la serata, il regista Claudio Bondì, Alessandro Fo e Dario Ceccherini, assessore alla cultura del comune di Poggibonsi

Cinema, storia, letteratura. Tanti gli ingredienti dell’iniziativa «Omaggio a Rutilio Namaziano», in programma lunedì 31 gennaio alle 17 al cinema Garibaldi di Poggibonsi.

Si tratta della proiezione di «De reditu-il ritorno» del regista Claudio Bondì, un film uscito pochi mesi fa che ripercorre le vicende di Rutilio Namaziano.

La serata sarà preceduta da una conversazione con Alessandro Fo, scrittore, studioso e massimo esperto di Rutilio Namaziano, e Claudio Bondì. Il film è tratto da un piccolo capolavoro della letteratura latina, il De reditu suo: Claudio Rutilio Namaziano, un aristocratico pagano vissuto tra il IV e il V secolo d.C., nel suo viaggio di ritorno nella nativa Gallia, durante il quale tocca molte località toscane, assiste con dolore al disfarsi della grandezza di Roma. Profondamente legato alla tradizione, Rutilio osserva con disgusto l’affermarsi di nuove pratiche religiose.

«Il poema – spiega l’assessore alla cultura Dario Ceccherini - è significativamente rielaborato nel film. Nella sua traduzione artistica Bondì fa di quest’opera  anche un’occasione  di riflessione sul declino di una  civiltà e sulle forme dell’intolleranza».

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Liceo Alessandro Volta di Colle Val d’Elsa e con la Società Grandeschermo.

«L’Omaggio a Rutilio Namaziano – spiega Ceccherini – è perfettamente in sintonia con le iniziative culturali del nostro Comune. Permette da un lato di dare visibilità ad un’opera di interesse culturale generale, dall’altro di proseguire su una delle linee guida della nostra attività, che è l’impegno a rafforzare sempre più il legame con il mondo della scuola»


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com