Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Meeting sull'innovazione a Poggibonsi

 

La Provenza francese, il Nersant in Portogallo e la Toscana insieme nel progetto europeo “Epine Dorsale du Développement Territoriale» di cui è partner Eurobic Toscana Sud

Innovazione, cultura, cooperazione europea: le imprese crescono così

Le aziende metalmeccaniche, il turismo, le imprese del mobile e del travertino. Questi i settori interessati in provincia di Siena con i progetti che verranno attuati da luglio 2005 a dicembre 2006. Tra le proposte anche l’istituzione di un “premio” all’innovazione

 

Profumi e sapori della Provenza e della Toscana, Green Home ed un marchio ad hoc per le imprese portoghesi, l’innovazione, i percorsi della cultura, del gusto e del sapere fare. E’ il crocevia della cooperazione con l’Europa. Lo sviluppo delle piccole e medie imprese locali passa anche da qui.

Si chiama “Epine Dorsale du Développement Territoriale”, è il progetto europeo di cui è partner l’Eurobic Toscana Sud con il Portogallo e la Francia. Turismo, metalmeccanica, travertino, arredamento, innovazione e assistenza alle imprese sono i settori interessati. L’obiettivo, favorire lo sviluppo economico grazie ad una rete di imprese che lavorano insieme.

“Epine Dorsale du Développement Territoriale” è un progetto Interreg IIIC. E’ capofila l’Associazione Industriali portoghese del distretto di Santarem Nersant, costituita 1988, che attualmente registra più di 900 imprese associate su un territorio di 450.000 abitanti. E’ invece francese l’altro partner, Pays de Haute-Provence, Ente territoriale che comprende 49 comuni della Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur, all’incrocio dei due assi Marsiglia-Digne e Avignone-Nizza.

Le risorse complessive destinate a sviluppare i progetti nel nostro territorio ammontano a circa 700.000 Euro che saranno destinati a circa 50 imprese.

Durante la conferenza stampa di presentazione del progetto, questa mattina 6 giugno 2005 presso la sede dell’Eurobic a Poggibonsi, il presidente Aviano Savelli ha sottolineato come in un momento di difficoltà economica il progetto di cooperazione con l’Europa sia un elemento importante per sostenere lo sviluppo. Savelli ha ricordato la collaborazione con le associazioni di categoria e si è detto orgoglioso del lavoro svolto e delle relazioni costruite. Insieme a Savelli erano presenti Pedro Felix, Direttore della regione del Nersant per il Portogallo, e Agnes Soulard coordinatrice transnazionale del progetto europeo.

Da aprile 2004 i partner hanno sviluppato progetti nei settori strategici per l’economia locale. Il meeting che si tiene il 6-7-8 giugno 2005 a Poggibonsi, presso la sede dell’Eurobic Toscana Sud, è l’occasione per dare il via alle azioni di cooperazione.

Per quanto riguarda la provincia di Siena, il primo settore produttivo interessato dai progetti, che verranno attuati da luglio 2005 a dicembre 2006, è quello metalmeccanico, con iniziative a sostegno dell’innovazione tecnologica di prodotto e di processo. E’ prevista anche l’istituzione di un “premio” all’innovazione. Altro settore, il turismo per il quale gli obiettivi sono l’arricchimento e qualificazione dell’offerta insieme alla creazione di percorsi e di itinerari. In provincia di Siena inoltre si punta all’assistenza alle imprese e al sostegno alle aziende del mobile attraverso la realizzazione di prototipi di prodotti ecosostenibili ad alto contenuto di design.

Altre proposte di Eurobic Toscana Sud parlano dei  percorsi della cultura, del gusto e del sapere fare. Ed ancora, parlano di design e settore del travertino per un intervento rivolto all’attivazione di workshop con la partecipazione di studenti di università di Design o Accademie di Belle Arti con sede nelle regioni coinvolte (10 per la Toscana, 5 per il Distretto del Santarem, 5 per l’Haute Provence). Gli studenti progetteranno concept e arriveranno a definire prodotti su brief di aziende del territorio. Grande spazio, inoltre, all’innovazione di processo e prodotto nel settore del mobile, con particolare attenzione alla scelta ambientale, che segue l’introduzione del marchio di qualità ambientale del mobile Green Home, marchio promosso dalla Regione Toscana da alcuni anni.

Il Nersant propone la creazione di un marchio Terre du Meuble  con la collaborazione di esperti italiani per valutare i bisogni di innovazione, design e marketing delle imprese del mobile portoghesi. Per quanto riguarda lo sviluppo turistico, visite guidate nei territori partner e scambi di esperienze, ed infine la creazione di imprese giovani attraverso la collaborazione con le università.

I Pays del Haute Provence hanno pensato all’offerta turistica integrata attraverso  un marchio comune tra i territori, al Polo dei profumi e dei sapori per la valorizzazione economica, agricola e turistica del territorio.

Le proposte di Eurobic

Progetto di stimolo all’innovazione e al trasferimento tecnologico nella Provincia di Siena.

Il progetto consiste nell’elaborazione e attuazione di una metodologia per il sostegno all’innovazione nelle piccole e medie imprese, volta ad incentivare la formazione continua  e a diffondere strumenti avanzati di gestione. A livello locale sarà applicato sul settore metalmeccanico. Il progetto sarà sviluppato attraverso il coinvolgimento delle associazioni di categoria (Associazione Industriali della Provincia di Siena) e di Eurobic.

Innovazione di processo e prodotto nel settore del mobile: la scelta ambientale

A partire dal Green Home, l’intervento prevede incontri con le imprese per presentare i vantaggi della scelta ecosostenibile a livello di risparmi energetici e consumi e sulle opportunità strategiche di mercato. Prevede inoltre la definizione di un archivio dei materiali, tradizionali ed innovativi, ecosostenibili, la redazione di un manuale per la progettazione ambientale nel settore del mobile, l’attivazione di scambi di progettisti tra le imprese di settore, la realizzazione di prototipi di prodotti ecologicamente migliorativi, convegni e pubblicazioni. Nel caso della Toscana il coinvolgimento delle aziende sarà garantito anche dal Centro Sperimentale del Mobile e dell’Arredamento, centro di servizi alle imprese per il settore in oggetto.

I percorsi della cultura, del gusto e del saper fare

L’obiettivo è quello di creare opportunità di business nel settore turistico favorendo l’incentivazione di progetti imprenditoriali innovativi e promuovendo la realizzazione di circuiti di microimprese in grado di offrire prodotti e servizi qualificati.

Verranno sviluppati progetti pilota a partire dalla creazione di pacchetti di offerta turistica che sapranno unire itinerari dell’arte ed itinerari del gusto.

L’attivazione di questi pacchetti richiederà la presenza sul territorio di operatori turistici qualificati, microimprese giovanili e femminili, in grado di garantire standard elevati di qualità e conoscenza a trecentosessanta gradi delle caratteristiche e delle eccellenze storiche, artistiche, produttive e socioculturali dello stesso territorio.

Design e sviluppo del territorio

L’intervento è rivolto all’attivazione di workshop con la partecipazione di studenti di Università di Design o Accademie di Belle Arti. I gruppi di lavoro, coordinati da docenti locali (nel caso della Toscana del Corso di Laurea in Disegno Industriale dell’Università di Firenze), lavoreranno a fianco delle aziende locali. In Toscana si ipotizza un lavoro con il distretto del travertino di Rapolano, in Francia il tema potrebbe essere, ad esempio, la Forma del Profumo. I lavori saranno esposti in singole mostre territoriali e raccolti in un unico catalogo come disseminazione dei contenuti del progetto e dei suoi risultati.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com