Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Novembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » ?Fantasie d?estate?, anteprima dedicata ai piccoli con le favole di Elisabetta S

Doppio appuntamento domani, 15 luglio, con la rassegna di teatro diretta da Anna Giannelli. Alle 18 «Fiabe dentro la baracca». Alle 21.45 «Il Maestro Magro» con Gualtiero Bertelli. Lo spettacolo è tratto dal romanzo di Gian Antonio Stella, presente alla serata

E’ dedicata ai bambini l’anteprima della rassegna di teatro «Fantasie d’estate», che inizia domani, 15 luglio, a Poggibonsi (Siena), organizzata dal Comune di Poggibonsi in collaborazione con la Politeama spa e con la direzione artistica di Anna Giannelli. Alle 18 (in piazza Nagy, ingresso gratuito) si svolgerà lo spettacolo «Fiabe dentro la baracca» presentato dal Teatro de’ Favolanti, di e con Elisabetta Salvatori accompagnata dal violino di Matteo Ceramelli. L’artista versiliese, con l’ausilio di un teatro dei burattini con quattro rotelline che ruota su se stesso, racconterà cinque storie, una diversa per ogni lato e una contenuta dentro il teatrino, che alla fine si aprirà trasformandosi in scenografia.

Elisabetta Salvatori incanterà i bambini con ‘Il pellicano e la pesciolina’ (una storia d’amore a lieto fine), ‘La fornaia Gea’ (storia di una fornaia generosa), ‘Il pesciolino magico’ (storia conosciuta del pescatore povero con la moglie avida), ‘Cappuccetto Rosso’ (con il coinvolgimento di quattro bambini), ‘La Gabbianella’ (dal romanzo di Luis Sepulveda).

Altro grande appuntamento sempre domani, 15 luglio. «Fantasie d’estate» prosegue alle 21.45 con «Il Maestro Magro», tratto dal romanzo di Gian Antonio Stella, con Gualtiero Bertelli e la Compagnia delle Acque.

Lo spettacolo (ingresso 4 euro intero, 3 ridotto, al Cassero della Fortezza Medicea di Poggio Imperiale), unica tappa toscana di questa stagione estiva, sostituisce il previsto «Odissee» e ci riporta nell’Italia del secondo dopoguerra. Gian Antonio Stella, presente allo spettacolo, leggerà alcune pagine del suo testo accompagnato dalla musica d’epoca del cantautore veneto Gualtiero Bertelli.

Maggiori informazioni allo 0577 986335 – 346 (ufficio cultura Comune di Poggibonsi, cultura@comune.poggibonsi.si.it).

«Fantasie d’estate» proseguirà fino al 4 agosto. Fa parte del cartellone estivo del Comune di Poggibonsi «Piazze d’armi e di città».


 

Elisabetta Salvatori
Nasce a Viareggio nel ’63, vive a Forte dei Marmi. Dopo gli studi artistici, con il maestro Luciano Fabro, Elisabetta Salvatori scopre nel teatro un intenso interesse e decide di raccontare fiabe e storie per tutti. Comincia con i bambini e crea degli spettacoli racchiusi in  valigia: scrigni che si aprono rivelando  minuscoli mondi di magie. Inventa i suoi racconti, compone le filastrocche, elabora i testi di autori famosi, progetta la “baracca” dei pupazzi, fabbrica tutti i personaggi e gli oggetti, disegna le scene e i manifesti dei suoi spettacoli.

Da diciassette anni lavora con passione e dona agli altri molta della sua creatività. Cura a Forte dei Marmi e in Versilia la rassegna  estiva “Fiabe a teatro” .

Nel 1996 a Mostar si  impegna in un laboratorio finalizzato ad una rappresentazione con bambini orfani, serbi e croati. Uno dei suoi spettacoli di successo è “La Gabbanella”, che Luis Sepulveda  ha visto e autorizzato prima del film  di Enzo Dalò (1996).

Gian Antonio Stella
Con l’esperienza dell’’Orda’ ha assunto una dimensione di raccontatore che fa di lui non un attore (è lui stesso a sostenere che “non è né il suo mestiere né la sua ambizione: in un'arte così non ci si inventa”), ma un ‘contastorie’ di consumata esperienza, capace di avvincere le platee più varie con i registri più diversi: il drammatico, il comico, il grottesco.

Gualtiero Bertelli
Sta sistematizzando la sua ricerca sui canti dell'emigrazione italiana, che ha portato all'individuazione di vere e proprie piste di lettura della vicenda del tutto nuove e inattese. La sua attenzione si sta rivolgendo ai più diversi repertori in Italia e all'estero, dove la nostra vicenda migratoria ha lasciato tracce molto significative.

La Compagnia delle Acque
Ancora nella sua formazione originale, è composta da Cecilia Bertelli, Elena Biasibetti, Giuseppina Casarin e Rosanna Zucaro, voci femminili di grande impatto, e dagli strumentisti Paolo Favorido alle tastiere e Simone Nogarin alle chitarre ed altri strumenti a plettro.

 

 


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com