Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » ?Castello di Monteriggioni?, premiati i cittadini pi? meritevoli

Buon successo per il premio “Castello di Monteriggioni” l’iniziativa per premiare i cittadini più meritevoli che si è tenuta il 30 novembre scorso presso il complesso monumentale di Abbadia Isola. Organizzata dall’amministrazione comunale all’interno delle celebrazioni per la Festa della Toscana, la manifestazione ha voluto essere un riconoscimento per chi si è distinto in campo sociale.

Alla presenza del sindaco Bruno Valentini e dell’assessore Anna Ballero, sono state premiate sei persone.

I coniugi Zdenko Den e Svetlana Draganic «per essere diventati – come si legge nella motivazione – sul territorio di Monteriggioni, un punto di riferimento nei rapporti di solidarietà e buon vicinato grazie al loro senso civile e alla non comune cultura. Dediti al volontariato hanno abbracciato il territorio con la sua storia, i suoi usi e le sue bellezze architettoniche, difendendole ed integrandosi in esse».

Aldo Pecchi è stato premiato per «avere dedicato la sua vita al volontariato, difendendo con il suo operare i valori sociali e civili e promuovendo nella società di Monteriggioni la socializzazione e la solidarietà».

Fabrizio Vigni «per l’impegno profuso per i diritti umani; in particolare si è battuto per l’abolizione della pena di morte lottando per il caso Rocco Derek Bernabei e valorizzando la cultura pacifista della Toscana nel mondo».

Infine Giuseppe e Maria Barone «per l’impegno profuso nella solidarietà internazionale. La coppia, impegnata anche nel volontariato locale, attua un importante sostegno all’infanzia nella missione di Madre Flora nelle Filippine, creando una rete di aiuto che rende il villaggio globale meno lontano».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com