Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Oltre 2 milioni di Euro dall’Europa al territorio

La Comunità Europea sostiene lo sviluppo economico grazie ai progetti resi operativi da Eurobic. In questi ultimi anni il centro servizi ha attivato oltre 2 milioni di Euro sui fondi comunitari destinati a progetti di cooperazione internazionale. L’obiettivo è quello di promuovere la rete di sostegno e di relazioni per far crescere l’economia del territorio.

Il progetto più importante attivato nel corso dell’anno appena concluso si chiama EDDT, Epine Dorsale du Dévéloppement territorial. E’ il progetto europeo di cui è partner l’Eurobic Toscana Sud con il Portogallo e la Francia. L’obiettivo, favorire lo sviluppo economico grazie ad una rete di imprese che lavorano insieme. Le risorse complessive destinate a sviluppare i progetti nel nostro territorio ammontano a circa 600.000 Euro. Turismo, metalmeccanica, travertino, arredamento, innovazione e assistenza alle imprese sono i settori interessati nel territorio grazie a “Ecoidentità  per il settore mobile e design”, “Help con i nuovi servizi per l’assistenza alle imprese”, “Design e Territorio nel settore lapideo”, progetti già avviati. Inoltre, Assoindustria insieme a Apiti Innovazione sta dando il via al protetto l’”Innovazione nel settore metalmeccanico”. In Toscana partecipano ad EDDT il Centro Sperimentale del Mobile, l’Università di Firenze Dipartimento Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini”, l’Università di Firenze Facoltà di Agraria, la Confesercenti, la Confesercenti CAT Impresa, l’Enoteca Italiana, la Finanziaria Senese di Sviluppo, l’Assoservizi Siena, l’Apit Innovazione. Sono promotori internazionali di EDDT il Portogallo, con la regione del Nersant, e la Francia con i Pays de Haute Provence, l’Università Europea dei sapori e dei profumi, l’Ecole Supérieure des Beaux Arts de Marseille.

Altro progetto, “Capo Verde Europa del Sud: una cooperazione per lo sviluppo”, realizzato con PRO€INVEST ACP insieme alla Camera di Commercio industria agricoltura e servizi di Berlavento (Repubblica di Capo Verde) AGATE: Agenzia di sviluppo (Francia) e il Bic Galizia (Spagna). Il budget totale per Eurobic è di 150.000 Euro per sviluppare azioni di cooperazione tra le imprese del settore agro-turistico del nostro territorio e Capo Verde creando così nuove opportunità di  crescita e di mercato. Circa 10 sono le domande già pervenute ad Eurobic da parte delle aziende del territorio, si sta ora organizzando la missione a Capo Verde.

Cooperazione internazionale significa anche investimenti nella cultura. In questo settore, Eurobic sta lavorando al progetto ∑3C «Cultura Competitività Creatività» per mettere in relazione l’arte contemporanea con i diversi territori e la loro storia. Il budget totale per il centro servizi 184.000 Euro. Partecipano inoltre l’Istituto municipale per lo sviluppo economico e per l’impiego di Cordoba, il Comune di Pisa, l’Università di Malta e il comune di Kavala. L’attività è iniziata da pochi mesi, a breve il primo meeting proprio a Kavala in Grecia.

Nel settore di tutela dell’ambiente, la cooperazione internazionale si chiama Ecoland «Ecological approach for the next decades » con un budget per Eurobic di 150.000 Euro. E’ destinato a sviluppare azioni per la sostenibilità delle imprese e per le pubbliche amministrazioni realizzando best practices da applicare alla crescita di aree industriali eco-compatibili. Sono partner, insieme ad Eurobic, l’Agenzia di Sviluppo della Provincia di Ferrara, la Provincia di Ferrara, il Comune di Granollers (Spagna), Udaras na Gaeltachta (Irlanda), il Comune di Ciudad Real (Spagna), la Provincia di Granata (Spagna), la Fondazione Ferrol (Spagna), il South Trasdanubian Regional Development Agency (Ungheria). Il programma è in via di completamento. E’ destinato ai distretti industriali e alle loro dinamiche anche “Dynamique Territorial et Entreprises”, che ha come partner il Nersant, l’Agenzia di sviluppo della Francia, l’Agenzia regionale di sviluppo della bassa Normandia, il Centro europeo per l’impresa e l’innovazione  di Navarra (Spagna).


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com