Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Monteriggioni punta sulla qualità ambientale

Maggior rispetto dall’ambiente. A Monteriggioni la qualità della vita si misura anche in termini di difesa ambientale e due sono le novità su questo tema. Una riguarda l’apertura di una nuova stazione ecologica alle Badesse, l’altra l’affidamento a Sienambiente del servizio di spazzamento delle strade.
Con il passaggio da tassa a tariffa (da Tarsu a Tia) avvenuto a inizio 2006, Monteriggioni ha anche assegnato a Sienambiente il compito di spazzare le strade, finora svolto con dipendenti comunali. «Abbiamo scelto - precisa il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini – di non trasferire alcun addetto a Sienambiente proprio per potenziare  l’operatività della nostra squadra-operai, che sarà così sgravata dalla pulizia delle strade. Con Sienambiente abbiamo anche concordato interventi puntuali per assicurare la pulizia delle aree intorno ai cassonetti, anche se ciò dipende molto dal comportamento civico dei cittadini”.
Con l’affidamento a Sienambiente sono stati organizzati in maniera diversa i vari passaggi per la raccolta dei rifiuti (indifferenziati e non), sono state inserite nuove aree e in alcuni casi meno pressanti è stata ridotta la frequenza in modo da contenere i costi.
«Nelle prossime settimane – continua il sindaco – i cittadini di Monteriggioni riceveranno a domicilio una comunicazione, distinta fra utenti domestici e commerciali, firmata da Sienambiente e da me, in cui verranno messi a conoscenza delle novità e delle modalità di calcolo della Tia. Sienambiente e Comune metteranno a loro disposizione  un apposito ufficio presso il Municipio dove potersi recare per ogni informazione».
Ad iniziare da quest’anno, infatti, i cittadini non pagano più al Comune la tassa per lo smaltimento dei rifiuti (la Tarsu, tariffa per i rifiuti parametrata sulle superfici occupate), ma pagheranno al gestore Sienambiente la TIA (tassa calcolata sulla quantità di rifiuti prodotti dalle famiglie e dalle aziende).
«Monteriggioni – continua Valentini – ha anticipato un adeguamento che presto sarà obbligatorio anche al fine di alleggerire la spesa corrente diretta che, altrimenti, sarebbe stata fortemente ridimensionata dai vincoli imposti dall’ultima legge Finanziaria varata dal Governo Berlusconi».
L’altra importante novità riguarda l’isola ecologica di Badesse, un’area attrezzata, moderna e funzionale, per la raccolta differenziata dei rifiuti. Nelle prossime settimane cambierà anche la sede della stazione ecologica, finora ubicata, in condizioni precarie, sul retro del Palazzo Comunale. La nuova isola ecologica aprirà a Badesse, nella zona industriale, su un’area di 1.500 metri quadrati, ben attrezzata con cassoni che accoglieranno in modo differenziato i rifiuti riciclabili ed ingombranti: metallo, legno, vetro, plastica. Sarà custodita da addetti della società “Monteriggioni A.D. 1213”, una srl interamente controllata dal Comune, e sarà aperta il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 12.30, il martedì e giovedì nel pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30. Un orario ampio, pensato in funzione delle esigenze variegate degli utenti, che verrà sperimentato a partire dal 15 maggio contemporaneamente alla chiusura della Stazione Ecologica della Colonna.
«In questo modo speriamo – conclude il sindaco Valentini – di incentivare i cittadini e gli operatori economici a consegnare i rifiuti più ingombranti direttamente al centro attrezzato delle Badesse. Rimarrà comunque la possibilità di ricorrere al ritiro a domicilio, che Sienambiente effettuerà dietro prenotazione telefonica due volte al mese. L’esperienza della stazione ecologica delle Badesse ci consentirà anche di valutare l’opportunità di realizzarne un’altra da aprire nelle zone industriali della parte nord del Comune, e a questo proposito abbiamo già individuato un’area in Pian del Casone».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com