Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Strade bianche, asfalto speciale per non rovinare il territorio

Valorizzare il territorio grazie alla salvaguardia del reticolo di strade bianche, un obiettivo che passa anche attraverso la moderna tecnologia. Grazie ad un contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Monteriggioni ha sperimentato un nuovo tipo di asfaltatura che non provoca impatto ambientale e rispetta le strade “bianche”. La sperimentazione è iniziata sul Monte Maggio con la sistemazione della strada dei “partigiani”, quella che da Abbadia a Isola porta a Casa Giubileo.
«Proprio allo scopo di rispettare ancor meglio lo straordinario contesto paesaggistico – commenta il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini – si è scelto, nonostante il maggior costo, un materiale particolare che si inserisce bene nell’ambiente pur fornendo adeguate garanzie di durata e resistenza. Questo è un tema scottante, perché per la gestione delle strade bianche i Comuni e la Provincia devono continuamente trovare un difficoltoso punto di equilibrio fra le necessità di chi vive e lavora e la sensibilità generale verso il mantenimento dell’ambiente. Laddove è possibile e soprattutto compatibilmente con i costi da sostenere, sperimenteremo forme di quello che viene definito asfalto ecologico».
Il materiale utilizzato è uno stabilizzante (costituito da ossidi e fibre polimeriche) che viene mescolato con il terreno naturale del fondo stradale: l’umidità presente fa da legante, assicura una sufficiente compattezza e al tempo stesso mantiene il medesimo colore della strada bianca.
I lavori, giunti ormai al termine, sono stati finanziati per 150mila euro dalla Fondazione Mps. La necessità di sistemare in maniera definitiva la strada sterrata che porta da Abbadia ad Isola fino al podere di Casa Giubileo era stata avanzata dai Comuni che ogni anno, a turno, organizzano le celebrazioni per commemorare l’eccidio dei 19 partigiani avvenuto nel 1943 sul Monte Maggio ad opera dei nazifascisti. Sono stati proprio questi Comuni (Monteriggioni, Poggibonsi, Colle di Val d’Elsa, San Gimignano, Certaldo, Casole e Radicondoli, ai quali si è aggiunto anche Barberino) ad inoltrare una richiesta di finanziamento alla Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Ai 150mila euro sono stati aggiunti 50mila euro di risorse proprie e il Comune di Monteriggioni ha avuto l'incarico di progettare e realizzare migliorie strutturali al fondo stradale in modo da agevolare la viabilità.
«Il traffico infatti, - continua Valentini - non si limita ai soli giorni della commemorazione, ma si sviluppa per tutto l’anno (e in particolare nella buona stagione) in relazione all’attività ricettiva che viene svolta all’interno di Casa Giubileo, il vecchio podere ristrutturato e affidato all’Anpi. Proprio all’Associazione Partigiani ed al suo presidente Vittorio Meoni (l’unico sopravvissuto alla strage del 1943) si deve l’impegno per ottenere il contributo della Fondazione Mps, nonché per mantenere viva la memoria dei tragici fatti attraverso il funzionamento di un laboratorio didattico di storia della Resistenza e di introduzione al mondo vegetale ed animale del bosco circostante. Ogni estate centinaia di ragazzi e di amanti della natura trovano ospitalità nelle accoglienti stanze di Casa Giubileo, che ora potranno essere meglio raggiunte grazie ai lavori in corso sulla sede stradale».
Per completare la sistemazione della strada, il Comune di Monteriggioni ha affiancato all’iniziativa un altro appalto per 50mila euro, che è servito per canalizzare le acque superficiali nel tratto a valle, in prossimità del borgo di Abbadia ad Isola, in modo da venire incontro alle numerose richieste degli abitanti.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com