Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Oltre 2mila persone per il Teatro delle Ombre

Oltre 2mila persone per il Teatro delle Ombre

Circa 450 i bambini che hanno visto «Racconti dall'Olimpo» di Roberto Piumini. Appuntamento nell'autunno con «L'uccello di fuoco» della compagnia Giocovita


Oltre duemila persone hanno partecipato agli spettacoli del Festival Internazionale del Teatro delle Ombre che si è svolto a Poggibonsi (Siena) dal 4 al 10 giugno, a cui si aggiungono i circa 450 bambini delle scuole elementari del territorio che hanno assistito alle quattro repliche di «Racconti dall'Olimpo» di Roberto Piumini allestito dal Teatro Laboratorio Mangiafuoco.


E' positivo il bilancio di questa decima edizione del Festival, diretto da Marcella Fragapane e organizzato dal Comune di Poggibonsi in collaborazione con le associazioni Amici di Staggia e Stacciaburatta, con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Siena e con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena.
«Si tratta di una realtà – dichiara l'assessore alla cultura del Comune di Poggibonsi Dario Ceccherini – ormai consolidata sul nostro territorio e non solo, che riesce sempre a proporre spettacoli interessanti e intelligenti su temi anche complessi come 'le metamorfosi' di quest'anno».
«Siamo molto soddisfatti – spiega Marcella Fragapane – di come è andata questa decima edizione del Festival che ha dimostrato di essere cresciuto negli spettacoli, basta pensare che alla prima edizione ne avevamo soltanto tre e oggi otto più una mostra, e anche con il riscontro di pubblico. Siamo stati seguiti da tante persone, nonostante il clima non favorevole, e in particolare da tanti giovani»
Il Festival Internazionale delle Ombre si è aperto domenica 4 giugno con l'inaugurazione della mostra Mask, dell'artista polacco Tadeusz Wierzbicki e poi è proseguito con una conferenza sui Miti di Maurizio Bettini dell’Università di Siena e con lo spettacolo In Corpi Nuovi della Compagnia O’Thiasos Teatro Natura. Tante le compagnie che hanno partecipato: i francesi La Loupiote in Imago, il Théatre de l’Ombrelle in Blanche et son ombre, la compagnia Uovo-Teatro Stabile  d’Innovazione e Stultifera Navis nello spettacolo Mirabilia, il Teatro del Buratto con Fly Butterfly, la compagnia belga Mossoux-Bontè in Light!, uno spettacolo in prima assoluta per l'Italia. A chiudere la rassegna ci ha pensato un seguitissimo Antonio Rezza in Pitecus, spettacolo che ha sostituito L’uccello di fuoco della Compagnia Teatro Giocovita, che sarà allestito in autunno al Teatro Politeama.
«Il Festival delle Ombre – chiude l'assessore Ceccherini – dimostra ogni anno di più anche il forte legame che ha con il territorio. Non solo per l'importante ruolo svolto da tutta Staggia, anche tramite le due associazioni Staccia Buratta e Amici di Staggia che partecipano all'organizzazione. Ma anche per la preziosa funzione di valorizzazione dei luoghi che quest'anno ha coinvolto non solo la Torre di Guardia ma anche la campagna circostante, grazie allo spettacolo itinerante che ha dato il via alla rassegna, e la Rocca di Staggia che, dopo tanto tempo e dopo tanti lavori di restauro e consolidamento, grazie alla cortese disponibilità dei proprietari, si è aperta per la prima volta al pubblico per ospitare l'esposizione Mask».


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com