Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » INSTALLAZIONI D'ARTE

 Nuvole di Stoffa
 Leonilde Bartarelli
 artista tessile,nata a Genova, vive da più di venti anni a Colle Val
 d'Elsa. Archeologa, autrice di racconti, trascende nelle sue opere dal
 lavoro certosino artigianale infondendo forme e vita alla stoffa che
 tinge, ritaglia, ricuce e impreziosisce con tecniche particolari.
 Partecipa a mostre e manifestazioni in Italia e all'estero, proponendo
 corsi e seminari a livello internazionale.

 Sulla cima del mare
 Finalba Di Pietro
 Vive e lavora a Firenze, insegna progettazione grafica per la ceramica 
 la moda, opera nel settore della grafica pubblicitaria,arredamento di
 interni, creazione di gioielli, pittura su vetro, legno, pelle. Da anni si
 dedica completamente alla sua arte: dipinti e sculture ceramiche legati  tra loro dai simboli dell'acqua, della terra e del viaggio.
 Paolo Prenestini
 Vive e lavora a Milano come fotografo e creativo con una sua piccola
 agenzia di pubblicità ed immagine. Pittore con escursioni nel mondo della  scultura, fotografo, grafico e creativo, appassionato di musica e
 vagabondaggi.
 Francesco Manna
 Vive e lavora a Padova, dove insegna lettere nelle scuole superiori.
 Pittore (eterònimo Dik), poeta, viaggiatore, jazzofilo impenitente, ha
 esposto in varie gallerie d'arte e centri culturali. Ha pubblicato su
 varie antologie poetiche e una sua prima raccolta. Cofondatore e
 coredattore della rivista, Inverso, Nuova serie (Quadrimestrale di poesia,  Padova).

 11 LUGLIO Anteprima ore 15-19 Teatro dei Varii, via del Castello

 LABORATORIO TEATRO DONNA© - Teatro e Poesia (11-14 luglio) Aperto a donne  di tutte le età - iscrizione obbligatoria entro il 7 luglio.
 Diretto dalla regista Patrizia A.G. Tedesco. Attraverso testi poetici di
 poetesse contemporanee, alla ricerca della Dea interiore e del potere
 creativo del femminile. Uno spazio - confronto dove comunicare le proprie  esperienze e creatività con le tecniche e i linguaggi del teatro, ampliare  la propria consapevolezza , con la metodologia del Teatro Transpersonale  ©, per una "drammaturgia dell'anima e dell'esperienza" e un percorso  olistico di crescita. Essere autrici- attrici della propria vita sul  palcoscenico del mondo. www.teatrotranspersonale.it <http://www.teatrotranspersonale.it
 Performance finale venerdì 14 ore 21,30 - Cripta della Misericordia

 12 LUGLIO ore 15-19 Teatro dei Varii, via del Castello

 LABORATORIO TEATRO DONNA© - Teatro e Poesia
 ore 19,30, Bastione di Sapia Wine Bar via del Castello ingresso libero

POESIA IN TERRAZZA Ultimi versi di Giovanni Raboni, Garzanti Ed.
 Omaggio-ricordo curato dallo scrittore e poeta Paolo Maccari. A partire dalla censura dell'ultima raccolta postuma, un illuminante ricordo
 dell'opera del poeta Raboni, intellettuale impegnato nella scrittura
 civile con autenticità di sentimento e coraggio.

 ore 21,30 Cortile del Museo Archeologico, Piazza Duomo ingresso libero
 TEATRO e NUOVI LINGUAGGI - GENTI E GENERAZIONI.
 Compagnia Theatrikos Moltitudine insonne - al Subcomandante Marcos, ai  resistenti di tutte le galassie progetto, drammaturgia e regia Aniello Ciaramella con Danizza Bartalini,  Ilaria Biagi, Silvio Guarducci, Laura Taverni.
 Dal fondo di uno Stato dimenticato (il Chiapas) di un paese dissestato (il  Messico), il 31 dicembre 1993 qualcuno 'ruppe i piatti alla festa del
 nuovo anno': gli zapatisti dissero ya basta! Non si trattava dell'ennesimo  tentativo di un gruppo di guerriglieri, eravamo di fronte alla rivolta  degli Indios che chiedevano democrazia libertà giustizia, 'per l'umanità e  contro il neoliberismo'. Il loro Subcomandante (perchè è il popolo ( indigeno il vero comandante), volto nascosto dal passamontagna nero, ha  'il fiore della parola', sia che racconti storie e leggende degli indios  apprese dal Vecchio Antonio, sia che elabori aneddoti legati a Don Durito,  il personaggio-scarafaggio-don chisciotte da lui inventato, sia che  spedisca al mondo le 'Dichiarazioni dalla Selva Lacandona' e organizzi 'incontri intergalattici' contro la globalizzazione neoliberista.  www.theatrikos.org <http://www.theatrikos.org

 ore 22,30 VIDEO POESIA - "Poevisioni elettroniche".
 Per una storia della sperimentazione tra scrittura, arti visive e nuovi
 media negli Anni '90 a cura di Caterina Davinio, tecnoartista, tra i
 pionieri dell'arte digitale e della cyber-poesia italiana.
 <http://xoomer.virgilio.it/cprezi/caterinadav.html

 ore 23,00 CONTAMINAZIONI Interculturali
 Ensarte Ensemble Recital di musica e poesia "Dicono ci sia amore nel
 mondo..."
 Viaggio nel mondo poetico Ebraico dal medioevo ai nostri giorni con
 Martina Guideri voce recitante Marcello Faneschi pianoforte - composizione  e arrangiamenti Mirco Mariottini clarinetto, clarinetto basso e piccolo.
 Un incontro con la poesia ebraica di epoche diverse, dal medioevo spagnolo  alla Tel Aviv dei nostri giorni, attraverso luoghi diversi di produzione  letteraria (Andalusia, Russia, Israele) i cui riferimenti linguistici,  culturali ed estetici variano tra loro. Oltre alla lingua ciò che lega le  diverse isole della narrazione è la dialettica sempre attuale nella cultura ebraica tra diaspora e terra d'Israele, senso di appartenenza e
 straniamento, uso dell'ebraico e rapporto con le lingue madri, siano esse  yiddish, russo o arabo. Brani poetici di: Yehuda HaLewy - ebreo spagnolo  del XI secolo; Haiim Nahman Bialik - Russia 1873 - Israele 1934 ; Avot  Yeshurun - Polonia 1904 ; Dalia Rabikowitch - Israele 1934; Yeruda  Amichai - Wurzburg 1924 - Gerusalemme 2000: Nathan Zach - Berlino 1930;Maya Bejrano - Israele 1949 ; Meir Wieseltier - Mosca 1941. La musica originale, composta appositamente per la serata, nasce da un progetto di  ricerca personale che da tempo vede il M° Marcello Faneschi impegnato nella composizione di musica per immagini e parole. La serata è nata  grazie alla Comunità Ebraica di Firenze - sezione di Siena, in  collaborazione con il Forum di Dialogo Interreligioso, Progetto Porto  Franco, Regione Toscana. (realizzata Comune di Siena, Comunità Ebraica di  Merano, Comune Castelnuovo Berardenga)

 13 LUGLIO ore 15-19 Teatro dei Varii, via del Castello

 LABORATORIO TEATRO DONNA© - Teatro e Poesia
 ore 19,30 Bastione di Sapia Wine Bar ingresso libero

 POESIA IN TERRAZZA
 Alberto Figliolìa (Milano), Alberto Presutti (Firenze), Niccolò
 Guicciardini e Igor Marrucci (San Gimignano), a cura di Paolo Bartalini

 LIBERI DI SCRIVERE a cura di Claudia Corti
 ore 21,30 Cortile del Museo Archeologico, Piazza Duomo ingresso libero

 MONOGRAFIE "Io con vestito leggero" Campanotto Ed.
 Musica e poesia con Chandra Livia Candiani, poesie - voce recitante e
 Gianni Mimmo, sax soprano
 La felicità linguistica dei versi, la gioia pura che vi traspare è il
 riconoscimento di un principio femminile che è esultanza dell'esistenza.
 Chandra Livia Candiani, milanese, è tra le poetesse della generazione
 femminista quella che maggiormente esula da uno schema letterario
 codificato. Ha spaziato la sua ricerca dalla poesia, alle traduzioni, al
 racconto, alle fiabe, ai laboratori di scrittura per bambini, percorrendo
 la strada di una ricerca singolare e solitaria. Sue poesie sono in:
 "Antologia della poesia femminista italiana" Savelli, 1978. "Poesia degli
 anni settanta" Feltrinelli, 1979. "La pratica del desiderio" Sascia, 1986.
 "Sette poeti del premio Montale" Crocetti 2002. E nelle agende "Le
 stagioni dei poeti" 2003, 2004, 2005 edite da Castalia. Ha pubblicato il
 libro: "Fiabe vegetali" Aelia Laelia, 1984. "Una poesia" Il pulcino
 elefante, 1996. "Ritratto" Il pulcino elefante, 1998. "Sonatina per gatto"
 Il pulcino elefante, 2004 Il libro di fiabe "Sogni del fiume" La
 biblioteca di Vivarium, 2001. Nel 2001 ha vinto il premio Montale per
 l'inedito.

 ore 22,30 VIDEO POESIA - "Poevisioni elettroniche" a cura di   Caterina  Davinio
 ore 23,00 MUSICA E POESIA ingresso libero
 Associazione Habanera "RECITAL POPOLARE"
 Con Lisetta Luchini (voce, discorsi e chitarra) Mauro Volpini
 (fisarmonica) spettacolo brillante in forma di versi, canti e suoni popolari. Il meglio  della tradizione musicale della Toscana , l'amore, le stagioni, la pace, la guerra, la storia.gli aneddotti e le risate. Lisetta Luchini,  fiorentina, cantante ripropositrice ed interprete di musica popolare  toscana, diplomata in chitarra al Conservatorio di Firenze, ricercatrice,  cantastorie (iscritta all'AICA Associazione italiana cantastorie "Lorenzo  De Antiquis") autrice di canzoni e musiche per il teatro, fondatrice insieme a studiosi, storici, etnomusicologi, del Centro Studi Tradizioni  Popolari di Firenze di cui cura la parte musicale per la rivista Toscana  Folk. Mauro Volpini, di Prato, ha uno stile attento alla scrittura ed  all'interpretazione di quasi tutti i generi musicali: classico, jazz, leggero, folk. Ha iniziato lo studio della musica giovanissimo, del
 pianoforte e della fisarmonica, divenendo, in quest'ultimo strumento, un  vero virtuoso, con una intensa attivita' concertistica.


 14 LUGLIO ore 15-19 Teatro dei Varii, via del Castello

 LABORATORIO TEATRO DONNA© - Teatro e Poesia
 ore 19,30 Bastione di Sapia Wine Bar ingresso libero

POESIA IN TERRAZZA
 Marco Rovelli presenta il suo libro LAGER ITALIANI All'altezza degli
 occhi, Ed. BUR premessa di Erri De Luca - Postfazione di Moni Ovadia.
 Interventi di Serenella Pallecchi, Presidente Consiglio Comunale Colle
 Val d'Elsa, Roberto De Vita, Ordinario di Sociologia Università di Siena.
 Storie di abusi ordinari, racconti di vite migranti passate per la
 detenzione dei CPT, i Centri di Permanenza Temporanea, i campi dove
 vengono trattenuti gli immigrati in attesa di espulsione, o di
 identificazione. Una detenzione 'amministrativa': chi viene recluso in
 quei centri non ha commesso alcun reato penale, ma è lì solo per la sua  condizione di migrante irregolare. Questi centri - spesso confusi con i  centri di accoglienza, e che invece sono centri di dura detenzione - sono  i terminali di una politica migratoria che non è basata sull'integrazione, ma sulla chiusura della fortezza Europa e sulla precarizzazione dei  diritti dei migranti.

 ore 21,30 Cripta della Misericordia - Duomo ingresso libero

 LABORATORIO TEATRO DONNA© - Teatro e Poesia Performance finale elaborazione drammaturgica e regia Patrizia A.G. Tedesco
 ore 22,30 Cortile del Museo Archeologico, Piazza Duomo
 ingresso unico 5 euro

 VIDEO POESIA - "Poevisioni elettroniche" a cura di Caterina Davinio
 ore 23,00 Concerto di chiusura

 LES ANARCHISTES "La musica nelle strade"
 Les Anarchistes si sviluppano in maniera esplosiva a Carrara nel 2001.
 Immediatamente concepiscono il CD "Figli di origine oscura", premiato con  il Premio Ciampi 2002 come miglior debutto discografico dell'anno. Questi  visionari scenari anarchici, con gli arrangiamenti di Nicola Toscano e Max  Guerrero, contagiano anche Raiz (Almamegretta), Antonello Salis e Blaine L. Reininger (Tuxedo Moon), e in seguito Giovanna Marini, Moni Ovadia,  Matthias Schubert, il Parto delle Nuvole Pesanti, Petra Magoni, gli  attori-detenuti della Compagnia della Fortezza diretti da Armando Punzo,  Erri De Luca che partecipano con entusiasmo alle registrazioni del primo e  del nuovissimo CD "La musica nelle strade!". Concept album sul tema dei  luoghi di reclusione, registrato in alcuni dei suoi drammatici momenti  all'interno del carcere di Volterra, nella folle trasfigurazione di " Muss  es sein? Es muss sein!" di Leo Ferré reincarnato nei due video/arte "Muss  es sein? Music!" e "La musica nelle strade!" con l'urlo disperato degli  attori-detenuti della Compagnia, con la regia di Antonia Moro. Les Anarchistes sono: ALESSANDRO DANELLI & MARCO ROVELLI voci NICOLA TOSCANO
 chitarre & visioni, MAX GUERRERO key, prog , grooves MAURO AVANZINI alto  sax & flauto, LAURO ROSSI trombone, PIETRO BERILORENZI basso, MIRKO  SABATINI batteria.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com