Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Novembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Turismo, una risorsa per Poggibonsi

Diventa una risorsa il turismo a Poggibonsi. Lo dicono i numeri relativi alle presenze ed alla permanenza dei turisti in questi ultimi dieci anni. I dati sono stati presentati oggi - 9 ottobre - nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato, oltre all’assessore al Turismo, Franca Martinucci, anche Mauro Rosati, amministratore delegato di Coptur e il direttore commerciale Coptur, Gianni Russo, Dal 1991 al 2002 le presenze a Poggibonsi sono triplicate. Si è infatti passati da 52.941 a 147.083. Gli arrivi, che nel 1991 erano 28.076, nel 2002 hanno raggiunto quota 60.062, con un aumento di 32mila unità. In crescita anche la permanenza media, aumentata di quasi un giorno passando dagli 1.68 giorni del 1995 ai 2.65 del 2003.

Particolarmente importante è stata poi l’impennata delle presenze registrata tra il 2001 e il 2002, quando i turisti a Poggibonsi sono saliti da 123.509 a 147.083 con un incremento del 19 per cento. Per quanto riguarda invece i primi sette mesi del 2003, anche Poggibonsi ha risentito del trend negativo generale che in Provincia ha fatto registrare un - 4.35 per cento. I primi dati relativi ad agosto e settembre lasciano, tuttavia, ben sperare. A questo proposito confortano i numeri del Centro servizi turistici del Comune che, con i suoi 20mila contatti al mese, ha registrato 316 notti prenotate ad agosto e 412 a settembre contro una media di 170 notti dei mesi precedenti.

«La stagione turistica 2003 di Poggibonsi – commenta l’assessore Franca Martinucci –, come del resto quella della Provincia e dell’Italia, registra una lieve flessione. E anche da noi l’andamento è omogeneo a quanto succede nel resto della nazione. La principale causa del rallentamento è da ricercarsi nella debolezza della domanda, che appare sempre più condizionata dalla pessima congiuntura internazionale come l’andamento negativo delle borse o la contrazione dei consumi. Le vicende dell’11 settembre, la guerra in Irak, la Sars stanno ancora oggi pesando».

«Le somme – continua l’assessore – dovranno tuttavia essere tirate nelle prossime settimane. Si confida molto nelle politiche di destagionalizzazione dell’offerta, anche se la possibile ripresa potrebbe non bastare a far recuperare il terreno perso e, comunque vada nei prossimi mesi, il 2003 sarà archiviato come un anno di transizione. Del resto noi usciamo da stagioni che ci hanno fatto registrare presenze esaltanti».

Se si torna ad analizzare i dati, si comprende l’importanza del ruolo svolto dal Centro servizi turistici di piazza Mazzini. Da ottobre 2002, quando è stato inaugurato, ad oggi sono state 1913 le notti prenotate complessivamente. Positivo è anche il dato relativo alla permanenza media. Nel 1995 i turisti restavano a Poggibonsi mediamente per 1.68 giorni, a luglio 2003 questa media è salita a 2.65, ovvero chiunque venga a Poggibonsi ci rimane quasi un giorno in più».

«Questo – continua l’assessore Martinucci – è uno dei nostri obiettivi. Vogliamo infatti puntare ad un turismo più stabile e non uno del tipo ‘mordi e fuggi’. Abbiamo sempre più turisti che scelgono di rimanere più a lungo a Poggibonsi e questo compensa anche i dati negativi dei primi mesi del 2003. Si tratta, dunque, di un turismo non solo di passaggio: la nostra città viene scelta per la sua collocazione e per l’offerta». Oltre ai dati turistici, nel corso della conferenza stampa di oggi è stata presentata la nuova cartina turistica di Poggibonsi.

«Con la stampa di una nuova cartina turistica – commenta l’assessore Martinucci – abbiamo inteso mettere a disposizione sia del nostro Centro servizi turistici che delle strutture ricettive del territorio uno strumento in grado di soddisfare le esigenze informative dei turisti, con l’obiettivo di agevolare la loro mobilità nel nostro territorio e presentare i luoghi e i monumenti che ne fanno parte. Ritengo che sia stato realizzato un prodotto non solo di qualità, come ha riconosciuto anche l’Apt di Siena, ma anche di grande utilità per gli operatori del settore. Per la realizzazione di questo prodotto abbiamo accolto con piacere la disponibilità alla sponsorizzazione di una importante azienda di Poggibonsi, la Segis».

La cartina, stampata in 30mila copie, sarà distribuita non soltanto al Centro servizi turistici, ma anche a tutti gli operatori durante l’incontro di presentazione a loro riservato che si svolgerà stasera – 9 ottobre – alle 18.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com