Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » “Piove all'insù”, gli anni '70 raccontati da Luca Rastello

Oltre all'autore sarà presente il direttore de “Il manifesto” Gabriele Polo, il critico e scrittore Massimo Raffaelli, Fabio Dei, antropologo presso l'Università degli Studi di Pisa. A seguire proiezione del lungometraggio di Mimmo Calopresti “Alla Fiat era così” Gli anni '70 raccontati da Luca Rastello. Si svolgerà domani, 27 ottobre, a Poggibonsi  (Siena) la presentazione del libro “Piove all'insù” (Bollati-Boringhieri, 2006), definito da Marco Revelli “Il più bel libro sugli anni Settanta”. L'appuntamento è alle 21 presso il teatro Politeama (piazza Rosselli) con l'autore Luca Rastello, il direttore de “Il manifesto” Gabriele Polo, il critico e scrittore Massimo Raffaelli e Fabio Dei, antropologo presso l'Università degli Studi di Pisa. A seguire sarà proiettato il lungometraggio di Mimmo Calopresti “Alla Fiat era così” (32 minuti). “Piove all’insù” racconta gli umori, le lotte e i sogni di un decennio a metà tra scontro ideale e scontro fisico. Ambientato a Torino, racconta di Brigate Rosse e servizi deviati, Mirafiori e lascito partigiano. Racconta una generazione e i suoi rapporti con i padri. Tra motivi personali, sentimenti e ideali, è il ritratto di un decennio che fa ancora discutere.  L'iniziativa si svolge nell'ambito di “Incontri”, rassegna di letteratura e cinema curata dal Comune di Poggibonsi.

Piove all'insù

Una lettera di licenziamento rivela all'improvviso la realtà del nuovo mondo nascosta sotto i miti della flessibilità e della comunicazione. Per dare forma al trauma, ritrovare le parole perdute e la possibilità di pensare un futuro, il protagonista di questa storia si trova precipitato in un viaggio vertiginoso dal presente al passato e ritorno, e costretto dal suo stesso smarrimento a orientarsi secondo tracce deboli e vaghe come le trame di certi romanzetti psichedelici letti durante l'adoloscenza. La corsa attraverso gli anni riporta alla luce imbarazzanti verità pubbliche e private, come i segreti militari di un padre coinvolto nelle pagine più oscure della Repubblica o le velleità di un adolescente sospeso tra goffe esplorazioni sessuali e urgenze rivoluzionarie. Storie emerse dagli abissi di una guerra civile a torto definita "fredda", capace di dividere le famiglie e spargere sangue nelle strade, mescolando violenza, speranza e utopia, ma combattuta sulla superficie di un mondo già cambiato in profondità, già scosso dai germi del nostro presente fatto di precarietà e specchi di seduzione. Luca Rastello vive a Torino dove è nato nel 1961. Giornalista, ha lavorato nei Balcani, nel Caucaso, in Asia centrale, Africa e Sudamerica. Da oltre un decennio opera nel campo della cooperazione internazionale e delle organizzazioni non profit. Ha pubblicato il volume “La guerra in casa” (Einaudi, 1998).


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com