Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Novembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Sant’Ansano segna l’inizio delle vendite a Siena

Venerdì 1 dicembre, Sant’Ansano: per molti lavoratori di Siena città, la giornata festiva torna a coincidere con i primi acquisti in vista del Natale. Come sarà lo shopping delle feste, quest’anno? Secondo le prime anticipazioni, sotto l’albero dovrebbero trovare più spazio i beni durevoli, i capi d’abbigliamento e più in generale i doni destinati ai parenti più stretti. E’ quanto emerge dal sondaggio Publica Res – Swg condotto per Confesercenti su scala nazionale (600 interviste con metodo Cati-Cawi su un campione rappresentativo della popolazione attiva). Rispetto al dicembre 2005, il quadro risultante presenta qualche lieve traccia di maggior fiducia, forse dettato più dall’inconscio che da un’analisi razionale della situazione: cala infatti di un punto percentuale (dal 13 al 12) la fetta di intervistati che prevede una Natale all’insegna dell’austerità.

Tra le singole preferenze emergono gli orientamenti verso l’abbigliamento (+ 2 per cento) mobili ed elettrodomestici per la casa (+ 5 per cento), oppure verso i viaggi (+ 2 per cento).;  tra i  prodotti in calo, i giocattoli (-8%) e i libri (-5%); stentano a decollare il videofonino, il pc portatile (-6%), il tv al plasma (-14). Viceversa, una fetta significativa delle intenzioni di spesa riguarda gli Mp3 (e in particolare il lettore Ipod). Quanto ai luoghi di acquisto, crescono gli acquisti via internet (+2 per cento) ma anche quelli presso i mercatini natalizi (+ 4%), in calo piccoli (-5) e grandi negozi (-10%). Alla base delle decisioni, sembrano mutare anche le modalità di orientamento dei consumatori: l’utilizzo della tredicesima appare più destinato alle spese per la casa e per la famiglia (+2 per cento). “Quest’anno le preoccupazioni relative a tasse e tariffe contano molto di più di quelle legate ai prezzi al dettaglio – osserva il Direttore di Confesercenti Siena, Valter Fucecchi – e a questo fa sponda anche l’incertezza generata dalle caratteristiche altalenanti  della legge Finanziaria. Quest’ultima, allo stato attuale, non depone a favore in prospettiva: così com’è, viene percepita come  troppo legata all'aumento dell'imposizione fiscale, con un potenziale  effetto depressivo sulla crescita dei consumi”.

Sul sito www.confesercenti.siena.it il dettaglio del sondaggio Publica Res-Swg. 


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com