Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Grande successo per “Le Parole, I Giorni”

Sale stracolme per incontri e spettacoli, workshop e concorsi che hanno registrato una grande partecipazione di pubblico, applausi e riconoscimenti durante la consegna del premio “Parole d’Autore”, la novità di questa seconda edizione di “Le Parole, I Giorni”. Sono la cifra di un successo che è andato ben oltre le aspettative per la –kermesse in programma nei giorni scorsi al Teatro Politeama di Poggibonsi (Siena), diretta da Stefano Bartezzaghi e Maria Perosino, promossa dal Comune di Poggibonsi con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena attraverso Vernice Progetti Culturali, con le case editrici Zanichelli e Treccani come partner culturali.

Sabato la rassegna si è conclusa con l’attesissimo show di Alessandro Bergonzoni, che per quasi due ore ha intrattenuto il pubblico con un esilarante e funambolico monologo dal titolo “Non ne faccio parola se non ne faccio pensiero (incontro sul dire e suoi oltre)”. Grandi applausi anche per la strana coppia Odifreddi – Bustric, impegnata venerdì nello spettacolo “In principio era Darwin”. Il pubblico ha gradito molto gli incontri sul tema del festival “Le parole della scienza. La scienza delle parole”, a cominciare proprio da quello di Stefano Bartezzaghi sulla “Scienza del gioco con le parole”. Curiosità e gradimento anche per “Un passo a due. Sul metodo di Galilei ed altro ancora” con Mario e Lucia Poli. Molto seguiti l’incontro con Armando Massarenti, Piergiorgio Odifreddi, Massimo Bucciantini (moderatore Paolo Maccari) sul tema “Le parole della denigrazione” e la conferenza di Paolo Albani “Le bizzarre invenzioni scientifiche degli scrittori”. Luca Serianni infine, è stato l’attento protagonista di un intervento sul complesso rapporto tra “La lingua italiana e la scienza”.

Ha completato la rassegna il ricordo di Idolina Landolfi, direttrice artistica della prima edizione del festival e il Premio “Parole d’autore” con la partecipazione di Valeria Della Valle, presidente della giuria e Tullio De Mauro a cui è andato il premio alla carriera per la sezione “Una vita tra le parole”. All’incontro condotto da Enzo Golino e intramezzato dalle letture di Lucia Poli, è intervenuto anche Gianni Mura vincitore di questa prima edizione del premio letterario con il suo La fiamma rossa (minimum fax) che ha ricevuto il premio dal presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena Gabriello Mancini. Grande successo anche per i workshop “Scriviamoci su!” a cura di Daniela Fabrizi “L’arte di inventarsi una scienza” a cura di Paolo Albani e “Poesia Dorsale” di Antonella Ottolina e Silvano Belloni, a cui era abbinato il concorso “Dai un titolo alla tua storia” che ha avuto ben cento adesioni. Molto applauditi anche gli intermezzi “Attaccare in Forse (e spagliare il nemico)” e “Seguire l’enorme (senza infrangere le regole)”, a cura dei Rapsodi Gruppofonografico.


DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com